Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Piante carnivore, sensitive e velenose
    Palermo, Laboratori , dal 01/12/18 al 31/12/19
  • Orto Botanico dell’Università degli studi di Palermo
    Palermo
    Orto Botanico dell’Università degli studi di Palermo
    Laboratori
    Piante carnivore, sensitive e velenose, dal 01/12/18 al 31/12/19

Piante carnivore, sensitive e velenose

Attività Didattiche
Sicilia

 

L’Orto Botanico è un luogo unico, al suo interno si conservano specie vegetali curiose e interessanti, come le “mostruose” piante carnivore: la Dionaea, la Nepenthes, la Sarracenia e la Pinguicola, le “simpatiche” piante sensitive, come la Mimosa polycarpa. A seguire le “pericolose” piante velenose fra queste la famosa Mandragora.
In laboratorio saranno illustrate le divere fasi di vita di una pianta, con l’uso di terra, semi ed acqua. 
Durata: 2 ore

sito accessibile

  • IN MOSTRA ALL'ORTO

​VOLCANIC PLANTS
EMILIA FARO
12.7 – 8.9.2019
Apertura VENERDI' 12 LUGLIO 20196.30 p.m.

L' Orto Botanico di Palermo è lieto di presentare VOLCANIC PLANTS, personale dell'artista EmiliaFaro.L'esposizione, curata da Maria Chiara Di Trapani, presenta un giardino immaginifico di piante succulente della macchia mediterranea, sintesi di un percorso artistico volto a cristallizzare la poesia e la bellezza della natura, sottraendola alla decadenza inflitta dal ciclo del tempo.Opere dall'anima vegetale fioriscono spontaneamente negli spazi del Tineo. Ad accogliere il visitatore un giardino mediterraneo plasmato dall'artista in un'amalgama di resina e sabbia vulcanica, in una combinazione di sculture, alcune delle quali ispirate dalla tecnica della coltivazione idroponica (ὕδωρhýdor, acqua +πόνοςpónos, lavoro), insieme ad una serie di acquarelli e disegni di innesti su alberi da frutto, cui fanno sfondo tavole botaniche ottocentesche.Creare, come sinonimo di coltivare (etimologicamente “curare, sviluppare, migliorare”) con un’attenzione al flusso del tempo e al riposo degli oggetti.I colori predominanti hanno tonalità e sfumature d'indaco, nero e rosa, colori simbolo di “forza creativa, fertilità e rinascita ”.

Info e Prenotazioni

Prenotazione obbligatoria al numero 091.7489995

Piante carnivore, sensitive e velenose

Coopculture

Costi


Palermo

€ 100,00 a gruppo di massimo 30 persone + euro 3,00 di biglietto di ingresso al Sito

chiudi