Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • La città che sussurrò
    Padova, Letture Animate , dal 21/12/17 al 30/09/19
  • Museo della Padova Ebraica
    Padova
    Museo della Padova Ebraica
    Letture Animate
    La città che sussurrò, dal 21/12/17 al 30/09/19

La città che sussurrò

Attività Didattiche
Veneto

 

La lettura del testo sarà preceduta da due giochi proposti ai ragazzi per introdurre il tema del silenzio. L’operatore leggerà l’albo illustrato aiutato dalle immagini che i ragazzi potranno ammirare durante il racconto. Al termine della lettura i ragazzi saranno invitati a riflettere sulla vicenda della persecuzione contro gli ebrei e sul valore che il silenzio ha avuto nella vicenda narrata, il silenzio può essere come in questo caso salvezza, ma in altre vicende è significato omertà e morte.

Si ringrazia la Casa Editrice Giuntina per aver concesso l’uso dell’albo di Jennifer Elvgren e Fabio Santomauro “La città che sussurrò”

Come arrivare

Museo della Padova Ebraica

Padova

Museo della Padova Ebraica

Visualizza sulla Mappa

Obiettivi Didattici

  • Avvicinare i ragazzi alla storia recente rendendoli consapevoli che anche le scelte del singolo possono influire nello svolgersi degli avvenimenti storici
  • Accorciare le distanze tra il passato ed il presente per sollevare riflessioni in cui le scelte dei singoli o di un gruppo di persone possono diventare significative per le scelte di ogni individuo

bookshop

CLICCA QUI PER IL VIRTUAL TOUR ITINERARI EBRAICI DI PADOVA

 

  • Luigi Mercanzin. Esedra

foto di scena della video installazione "Generazione va, Generazione viene”, regia di Denis Brotto
dal 28/06/18 al 14/10/18

Esedra era il titolo di lavorazione della video installazione "Generazione va, generazione viene" che caratterizza la sala museale; non poteva non esserlo per la raccolta scelta di quelle che sono le mappe dei territorî esplorati dalla troupe. Territorî situati tra realtà e immaginario.
La fotografia media. Lo strumento viene caricato di senso nell'atto dello scatto e l'azione è quella del cartografo in volo – la fotografia è aerea perché lo scenario è vasto e inesplorabile da terra anche se già calpestato.
Il singolo scatto spesso non basta – non fissiamoci con l'idea che la grandangolarità dell'ottica sia la soluzione. In quale altro modo ripresentare l'estendersi dei corpi mobili o immobili?
Il monocromo è una necessità scultorea e una porta aperta per noi osservatori. Entriamo e possiamo colorare senza timore con il nostro spettro luminoso.
Mercanzin Luigi (Padova 1977) pittore. Di formazione classica, in ambito veneto, non si distingue per l'arditezza dell'invenzione, ma per un placido immaginario trascendentale.

Info e Prenotazioni

Note : Scuola primaria secondo ciclo

NUMERO SCUOLE
848.082.408
da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
sabato ore 9.00 - 14.00

La città che sussurrò

Coopculture

Costi


Padova

€ 4,00
a studente, fino a 25 partecipanti

chiudi

La città che sussurrò

Coopculture

Come prenotare


Museo della Padova Ebraica

Al momento della prenotazione è necessario fornire:
•   i dati completi della scuola (nome, indirizzo, numero di telefono, fax, e-mail)
•   il numero dei partecipanti previsti (studenti e accompagnatori)
•   l’età degli studenti, la classe frequentata, l’eventuale presenza di studenti diversamente abili
•   il giorno e l’orario in cui si vuole effettuare l’attività, prevedendo delle possibili alternative
E' consigliabile prenotare entro massimo 15 giorni prima della data prevista per l’attività didattica. 
Il pagamento della visita deve essere effettuato entro 5 giorni dalla prenotazione; oltre tale termine, deve essere contestuale alla prenotazione.
 
Ingresso:
Per gli studenti il biglietto di ingresso è gratuito nei siti delle Soprintendenze Statali, dietro presentazione in biglietteria dell’elenco nominativo di studenti e
accompagnatori, firmato dal dirigente scolastico.
Per insegnanti / accompagnatori è prevista la gratuità nella misura di 1 ogni 10 alunni.
In occasione delle mostre, talvolta, potrebbe essere previsto il pagamento del biglietto d’ingresso ridotto per gli alunni.
I siti non statali prevedono in alcuni casi il biglietto d’ingresso ridotto per studenti e insegnanti.

chiudi