Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Gino Bartali e le corse da “giusto”
    Venezia, Laboratori , dal 20/12/17 al 30/09/19
  • Museo Ebraico di Venezia
    Venezia
    Museo Ebraico di Venezia
    Laboratori
    Gino Bartali e le corse da “giusto”, dal 20/12/17 al 30/09/19

Gino Bartali e le corse da “giusto”

Attività Didattiche
Veneto

 

Chi sono i giusti fra le Nazioni? Com’è accaduto che un campione di ciclismo come Gino Bartali sia diventato anche “campione” fra i Giusti? Le vicende di Gino Bartali si intrecciano con la storia della Resistenza e di tanti ebrei che beneficiarono del suo prezioso aiuto di staffetta grazie alla sua bicicletta. Il lavoro didattico si concentrerà sulla ricostruzione dell’immagine della bicicletta. Nella prima parte dell’attività i ragazzi lavoreranno in gruppi ed a ciascuno di essi sarà consegnata una scheda con una parte della biografia di Bartali che verrà simbolicamente associata ad uno dei componenti della bicicletta (manubrio, sellino, ecc.) in cui Bartali nascondeva i documenti e i messaggi che permisero di salvare un grande numero di ebrei. Nella seconda parte del laboratorio i ragazzi riunendo insieme le diverse parti della biografia del campione ricomporranno la bicicletta. Con l’aiuto dell’operatore infine i ragazzi saranno accompagnati nella riflessione sull’importanza delle scelte fatte da Bartali e sul suo essere stato riconosciuto “Giusto” fra le nazioni.

Come arrivare

Museo Ebraico di Venezia

Venezia

Museo Ebraico di Venezia

Visualizza sulla Mappa

Obiettivi Didattici

  • Introdurre i ragazzi alle vicende di Gino Bartali durante il regime fascista
  • Introduzione e comprensione del termine “Giusto fra le Nazioni” e del suo significato

bookshop
caffetteria

Alef, la libreria del ghetto: bookshop del museo specializzato in cultura e religione ebraica

 

NEWS

  • Pesach

Fino a metà aprile 2018 è possibile visitare la stanza dedicata agli oggetti di Pesach.
Per saperne di più
 

 

  • The new Haggadah

di Arik Brauer
mostra temporanea dal 6 maggio – 26 agosto 2018

L'artista Arik Brauer propone una sua lettura del racconto della liberazione dalla schiavitù d'Egitto: 24 tavole che sono state per la prima volta in mostra al museo ebraico di Vienna ed ora arrivano a Venezia.
Quest'opera offre una specifica chiave interpretativa all’evento ricordato dalla pasqua ebraica. Il testo biblico include commenti del rabbino capo di vienna Paul Chaim Eisenberg, e degli autori israeliani Joshua Sobol and Erwin Javor.
Arik Brauer, è nato a Vienna nel 1929, è nato da una famiglia ebrea , suo padre è morto in campo di concentramento. Dopo gli studi all’Accademia di belle arti di Vienna ha creato la “Viennese School of Fantastic Realism” con Rudolf Hausner, Ernst Fuchs, Wolfgang Hutter e Anton Lehmden.

 

Info e Prenotazioni

NUMERO SCUOLE
848.082.408
da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
sabato ore 9.00 - 14.00

Gino Bartali e le corse da “giusto”

Coopculture

Costi


Venezia

€ 90,00
a gruppo, fino a 15 partecipanti + € 5,00 per ogni partecipante in più fino a 25

chiudi

Gino Bartali e le corse da “giusto”

Coopculture

Come prenotare


Museo Ebraico di Venezia

Al momento della prenotazione è necessario fornire:
•   i dati completi della scuola (nome, indirizzo, numero di telefono, fax, e-mail)
•   il numero dei partecipanti previsti (studenti e accompagnatori)
•   l’età degli studenti, la classe frequentata, l’eventuale presenza di studenti diversamente abili
•   il giorno e l’orario in cui si vuole effettuare l’attività, prevedendo delle possibili alternative
E' consigliabile prenotare entro massimo 15 giorni prima della data prevista per l’attività didattica. 
Il pagamento della visita deve essere effettuato entro 5 giorni dalla prenotazione; oltre tale termine, deve essere contestuale alla prenotazione.
 
Ingresso:
Per gli studenti il biglietto di ingresso è gratuito nei siti delle Soprintendenze Statali, dietro presentazione in biglietteria dell’elenco nominativo di studenti e
accompagnatori, firmato dal dirigente scolastico.
Per insegnanti / accompagnatori è prevista la gratuità nella misura di 1 ogni 10 alunni.
In occasione delle mostre, talvolta, potrebbe essere previsto il pagamento del biglietto d’ingresso ridotto per gli alunni.
I siti non statali prevedono in alcuni casi il biglietto d’ingresso ridotto per studenti e insegnanti.

chiudi