Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

Castiglia di Saluzzo, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria

Cuneo - Saluzzo
Musei

 

Culmine della città vecchia, sin dalla costruzione la Castiglia rappresenta l’espressione più alta del ruolo di piccola ma insigne capitale che Saluzzo ebbe a ricoprire per quattro secoli.

La costruzione del castello di Saluzzo, voluta dal marchese Tommaso I, è databile tra il 1270 e il 1286 sulla base di precedenti fortificazioni. Successivi interventi di modificazione ne mutarono completamente la struttura: il primo fu compiuto dal marchese Ludovico II (1475-1504), che volle trasformare la fortezza in dimora signorile sul modello delle altre corti italiane del Rinascimento, in occasione delle proprie nozze con Margherita di Foix (1492). L'occupazione francese del Marchesato (1549-1588) e la successiva annessione al Ducato di Savoia comportavano la decadenza e il degrado della Castiglia; che aveva perso anche valore strategico con l'importanza crescente dell'artiglieria. Durante la dominazione francese (fine '700) fu adibito a sede del Governatore del Marchesato e a caserma del presidio. All’inizio del secolo successivo, l'edificio era ormai gravemente degradato per la mancata manutenzione. A conclusione di una lunga parabola discendente, nel 1825 iniziarono i lavori per ridurre l'antico maniero a prigione, funzione che d'altronde aveva già svolto nel XVIII secolo: la trasformazione comportò la ricostruzione del corpo principale e la conseguente distruzione delle decorazioni quattrocentesche. Dal 2006 il complesso è stato oggetto di un lungo e attento restauro, per restituirlo alla fruizione pubblica: i suoi ampi locali osptitano l’archivio storico, spazi museali e i luoghi in cui saranno inscenati eventi di promozione culturale e turistica.

 

  • L’Esposizione e Collezione permanente IGAV

L’IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive, associazione culturale senza fini di lucro con sede a Torino, nasce nel 2005 con l’impegno di contribuire alla conoscenza e alla valorizzazione dell’arte contemporanea italiana.  

L’IGAV ha inaugurato, nell’autunno del 2009, nella manica ottocentesca dell’ex carcere di Saluzzo, l'Esposizione e Collezione permanente che è entrata a far parte dei “Luoghi del contemporaneo”, individuati dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

L'Esposizione e Collezione permanente IGAV non è statica, ma in continuo aggiornamento: le opere, in parte appartenenti alla Collezione privata Garuzzo e in parte concesse all’IGAV in comodato d’uso da artisti e galleristi, illustrano al pubblico l’evoluzione dell’arte contemporanea italiana e uno spaccato della scena artistica attuale.

www.igav-art.org

 

  • Museo della Civiltà Cavalleresca e Museo della Memoria Carceraria

Al 3° piano della manica ottocentesca Il Museo della Civiltà Cavalleresca, un nuovo allestimento multimediale presenta, alla luce della storia europea, i tratti salenti dell'identità culturale espressa dai Marchesi di Saluzzo e dai ceti dirigenti a loro collegati fra XII e XV secolo.

Il Museo si articola in 11 sale, ognuna delle quali illumina un aspetto o un momento significativo della società cavalleresca e cortese del Marchesato, presentando uno o più personaggi chiave: matrimoni, carriere ecclesiastiche e militari, riferimenti letterari collocano Saluzzo al centro di un sistema di relazioni di volta in volta con il Papato, l'Impero,il regno di Francia, gli Angioini, gli stati grandi e piccoli della Penisola.

Allestimenti di grande impatto emotivo, nel Museo della memoria carceraria, concorrono a proporre un inedito percorso museale di indubbia suggestione nella sequenza della antiche celle di isolamento al piano seminterrato. La Castiglia, come istituzione penitenziaria, ha attraversato gran parte della storia nazionale: dal Risorgimento all’Unità, dal fascismo alla Repubblica sino alla sua chiusura nel 1992, a ciascuna di queste fasi storiche hanno corrisposto diverse concezioni della pena e diverse scelte di politica criminale..

Personaggi famosi, reclusi e funzionari, pericolosi briganti e poveri marginali compongono la storia del primo carcere moderno del regno sabaudo attraverso un allestimento multimediale che si propone di coinvolgere il pubblico anche dei non esperti e dei giovani.

Una riflessione a 360 gradi sul carcere, sul suo significato storico per le moderne democrazie e sui suoi infiniti rapporti con l’arte, il cinema e la letteratura.

prendi nota!

Castiglia di Saluzzo, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria

Clicca sulla matita per prenderne nota nella tua agenda!

Come Arrivare

Saluzzo (CN), Piazza Castello
In auto: Autostrada A6 Torino – Savona, Uscita: Marene
Bus: linea ATI Cuneo-Saluzzo-Torino, 
Stazione più vicina: Saluzzo

Servizi e Accessibilità

visite didattiche singoli
visite didattiche gruppi
visite didattiche scuole
bookshop
sito accessibile

Info e Prenotazioni

saluzzo@coopculture.it

800 392789 - 0175 240006

Castiglia di Saluzzo, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria

Saluzzo

Coopculture

Biglietteria

Tariffe

Intero: € 7.00

Ridotto: € 3.50

persone over 60

Altre Riduzioni
  • - gruppi organizzati di almeno 10 unità;

    - scuole
    - persone munite di contromarca dell'ingresso alle Mostre di Artigianato e Antiquariato Saluzzo Arte; 
    - convenzioni IKEA family; 
    - TCI; 
    - FAI; 
    - Selecard; 
    - Fabbrica dei suoni; 
    - Carta dello studente e Iostudio (per giovani tra 18 e 35 anni)
    - tessera VisitMonviso;
    - +eventi card;
    - Pyou card

Gratuito: giovani fino 18 anni (con gruppo familiare)

Altre condizioni di gratuità
  • - scuole saluzzesi, 
    - diversamente abili; 
    - tesserati ICOM e Abbonamento Musei; 

    - Torino + Piemonte card
    - studenti in materie artistiche e architettoniche per motivi di studio; 
    - guide turistiche (con tesserino); 
    - accompagnatori disabili; 
    - giornalisti con tesserino;


     

Cards

Tessera Saluzzo (Biglietto unico per  tutti i siti): € 10,00 valida una anno

chiudi

Castiglia di Saluzzo, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria

Saluzzo

Coopculture

Prepara la tua visita

Visite Didattiche

Singoli
  • Visite guidate in Castiglia a partenza fissa
    sabato e domenica ore 11.00, 15.30 e 16.30
    prenotazione non richiesta
    appunatmento in biglietteria

     

    PROSSIMI EVENTI PRESSO I MUSEI DI SALUZZO 
    APRILE

    • Pasqua nel segno dell’arte

    #domenicalmuseo con visita guidata
    domenica 1 aprile, ore 15.30

    Il percorso di visita prenderà il via dalla Castiglia, la fortezza che è stata per lungo tempo luogo di detenzione, per proseguire verso la chiesa di San Giovanni, ricca di rifermenti alle storie della Passione, quindi a Casa Cavassa, dove alcune opere rimandano al culto delle reliquie.  La visita terminerà nella Cattedrale dove verranno approfonditi i momenti cruciali della morte e resurrezione di Cristo.
    Infine è previsto un omaggio a tutti i partecipanti offerto dal negozio biologico Effetto Farfalla di Saluzzo.

    Appuntamento presso la biglietteria della Castiglia
    Costo della visita: 5 euro a persona | gratuito per i ragazzi con meno di 12 anni
     

    • La Sorpresa è nei Musei

    visita guidata
    lunedì 2 aprile, ore 15.30

    Un percorso che mette in luce il patrimonio artistico e culturale saluzzese, visitando i principali musei e monumenti del centro storico.
    La visita inizierà dalla Castiglia dove si narrerà la storia dell’edificio simbolo della città, anche guardando al paesaggio circostante. Si proseguirà alla volta della Chiesa di San Giovanni, con la visita alle splendide cappelle interne ed al chiostro, e si concluderà nella residenza nobiliare dei Cavassa, allestita a casa-museo. Nel giardino del museo i visitatori saranno accolti con una piacevole sorpresa: un sacco-merenda preparato e confezionato dalla Cooperativa Sociale Armonia Work, Progetto Agorà, per concludere al meglio una piacevole giornata culturale.

    Ritrovo e partenza dalla biglietteria della Castiglia
    Costo della visita: 8 euro a persona | 3 euro per i ragazzi con meno di 12 anni
    Prenotazione consigliata.
    Informazioni e prenotazioni Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Disegniamo l’arte ed esploriamo con i sensi i tesori di Casa Cavassa

    attività per bambini dai 6 ai 14 anni
    sabato 7, dalle ore 16.00

    L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, è proposta da Abbonamento Musei in collaborazione con lo sponsor tecnico Faber Castell.
    Saluzzo aderisce anche quest’anno con un’attività che si svilupperà al Museo Civico di Casa Cavassa, ideata dai Servizi Educativi di CoopCulture in collaborazione con l’Associazione Lumos di Cuneo. L'Associazione Lumos si occupa di disabilità visiva per "portare luce" nella vita di quelle persone che non possono percepirla attraverso gli occhi. 
    A Casa Cavassa si svolgerà un laboratorio dal titolo “Disegno e vedo con le mani” che permetterà ai bambini, guidati da un operatore didattico e dai volontari dell’Associazione, di scoprire ad occhi chiusi e con il tatto le opere del museo.
    Al termine i piccoli visitatori potranno divertirsi disegnando e colorando le stanze e gli oggetti esplorati.

    Costo della visita con laboratorio: 5 euro a bambino, con un adulto accompagnatore.
    Informazioni e prenotazioni Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Casa Pellico con show cooking

    visita e show cooking
    domenica 8 aprile, a partire dalle 15.30

    Unire la passione per la storia, la cultura e la buona cucina, il tutto condiviso in luoghi storici evocativi, rappresenta un elemento importante dell’iniziativa, che CoopCulture realizzerà l’8 aprile, a partire dalle 15.30, in collaborazione con il ristorante Casa Pellico, a Saluzzo per l’Anno del Cibo Italiano.
    La proposta include la visita guidata alla casa natale del poeta e patriota Silvio Pellico a cui seguirà uno show cooking realizzato dallo chef Marco Roberto con degustazione presso l’adiacente omonimo ristorante.
    E’ previsto uno show cooking speciale per i bambini, pensato anche per il riutilizzo di ciò che resta delle uova di Pasqua, che creerà praline, cioccolatini e frutta candita ricoperta di cioccolato da gustare al momento.

    Ogni piatto potrà essere assaggiato con un costo che varia da 1,50 euro ad un massimo di 5 euro.
    Costo della visita: 2 euro a persona + 1,50 euro ingresso ridotto al museo | visita e ingresso gratuiti per gli under 12 anni
    Appuntamento presso l’ingresso del museo Casa Pellico.
    Prenotazione obbligatoria Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Slow Art Day

    sabato 14 e domenica 15 aprile
    Per il secondo anno consecutivo i musei di Saluzzo aderiscono allo Slow Art Day, un’iniziativa a respiro internazionale che coinvolge i luoghi d’arte per lanciare un messaggio di fruizione lenta ed attenta al patrimonio artistico.
    Sabato 14 aprile in numerosissimi musei di tutto il mondo saranno proposte postazioni per osservare con calma le migliori opere d’arte e riportarne poi le sensazioni che verranno condivise sul web.
    A Saluzzo si ripete questa esperienza alla Pinacoteca Matteo Olivero, al secondo piano della prestigiosa sede dell'Antico Palazzo Comunale.
    Sabato 14 aprile ci saranno postazioni per potersi sedere ed osservare con tranquillità alcuni dei quadri esposti. Ai visitatori verrà chiesto di stilare – se lo ritengono- un breve resoconto delle emozioni provate con la visita “lenta”. Sarà gradita la condivisione delle immagini sui social media.
    Domenica 15 alle ore 15.30 CoopCulture propone la visita guidata "Matteo Olivero, a ritmo lento". Nella visita ci sarà l'opportunità di conoscere la figura del pittore, il suo metodo di lavoro e i colori utilizzati dall'artista. In occasione dell'International Slow Art Day la guida proporrà un'osservazione accurata delle opere e soprattutto della tecnica pittorica dell'artista, spiegando come nasce un quadro, grazie ai bozzetti e agli studi preparatori presenti in Pinacoteca per la realizzazione della grande opera divisionista "Mattino: alta valle Macra".

    Appuntamento presso la biglietteria dell’Antico Palazzo Comunale
    Costo della visita guidata: 5 euro a persona | gratuita per i ragazzi con meno di 12 anni.
    Informazioni e prenotazioni Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Saperi e sapori di primavera

    visita guidata, ore 15.30
    domenica 22 aprile

    Visita nel centro storico di Saluzzo alla scoperta dei colori, sapori e atmosfere primaverili.
    Il filo conduttore della visita sarà la scoperta delle piante spontanee e delle erbe officinali, l'utilizzo nel passato e l'impiego nella società attuale attraverso l'uso alimentare e il racconto di antiche e nuove ricette.
    La visita terminerà presso la bottega Tasté Move nella prestigiosa location dell’Antico Palazzo Comunale in Salita al Castello dove si potranno degustare i prodotti delle terre del Monviso a prezzo convenzionato. Tasté Move è il progetto del Comune di Saluzzo realizzato in collaborazione con l'associazione Ratatoj con finalità promozionali e di vetrina delle eccellenze locali, i prodotti enogastronomici e artigianali del territorio del Monviso e delle Valli Occitane. Attingendo all'Atlante dei Sapori, elaborato dall'Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, il progetto mira a selezionare le più caratteristiche, particolari ed interessanti produzioni del nostro territorio.

    Appuntamento presso la biglietteria del Museo civico di Casa Cavassa
    Costo della visita guidata: 7 euro a persona | gratuito per i ragazzi con meno di 12 anni.
    Informazioni e prenotazioni Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Festa della Liberazione in Castiglia

    visita guidata a tema
    mercoledì 25 aprile, ore 15.30

    La visita guidata proposta nell’Anniversario della Liberazione d’Italia a Saluzzo conduce i visitatori nel Museo della Memoria Carceraria, allestito nelle celle di rigore del carcere della Castiglia, museo accessibile di norma con un percorso libero.
    L’allestimento è di forte impatto emotivo grazie alla decisione di organizzare la visita nelle singole celle.
    L’itinerario guidato, in tema con il 25 aprile, volgerà l'attenzione ai prigionieri politici detenuti in Castiglia, alle loro condizioni di vita e ai rapporti con il mondo esterno. Verrà inoltre presentata la storia dell'istituzione penitenziaria in Castiglia, dal Risorgimento fino al 1992, anno di chiusura del carcere della Castiglia.

    Appuntamento presso la biglietteria della Castiglia
    Costo della visita guidata: 2 euro a persona | gratuito per i ragazzi con meno di 12 anni
    Informazioni e prenotazioni Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Resistenza nel saluzzese

    visita guidata a tema
    domenica 29 aprile, ore 15.30

    Nell’ambito del programma "Aprile. Un mese di resistenza", CoopCulture in collaborazione con l’ANPI propone un itinerario ai luoghi della memoria più significativi della Resistenza a Saluzzo, luoghi che hanno visto episodi importanti e tragici della lotta partigiana e del potere fascista.
    Nella visita si ripercorrerà la storia dei protagonisti della Resistenza saluzzese nell’ambito della lotta partigiana.
    L'itinerario si concluderà alla caserma Mario Musso, da settembre 1943 sede del comando tedesco e fascista, luogo di prigionia dei militari che non aderirono alla Repubblica di Salò. 

    Appuntamento presso la biglietteria della Castiglia
    Costo: 5 euro a persona | gratuita per i ragazzi con meno di 12 anni
    Informazioni e prenotazioni Ufficio Turistico IAT, in piazza Risorgimento,1 Saluzzo | numero verde 800392789 | saluzzo@coopculture.it
     

    • Nati per Leggere alla biblioteca di Saluzzo

    letture ad alta voce per bambini da 3 a 6 anni
    mercoledì 4 e 18 aprile, a partire dalle 17.15

    Ad aprile le letture ad alta voce per i più piccoli in biblioteca a Saluzzo si svolgeranno, come di consueto da alcuni mesi, nel tardo pomeriggio.
    “Un pomeriggio da favola” è rivolto principalmente ai bambini da 3 a 6 anni.
    Il 4 aprile il titolo delle letture è: "Ci sei cascato!". La narrazione sarà dedicata agli scherzi e alle burle: “Sarà vero o è un pesce d'aprile? Ma sì, è verissimo! O forse no? Vi aspettiamo per la lettura più scherzosa dell'anno!”
    Il 18 aprile con "Storie grandi e piccole" si leggerà di  “maestose balene e minuscole chiocciole, goffi ippopotami e pulci sempre in movimento. Perché non si è mai troppo piccoli (o troppo ingombranti) per vivere una grande avventura!” 

    Appuntamento nella sezione ragazzi della Biblioteca Civica di Saluzzo
    L’iniziativa delle letture ad alta voce di “Un pomeriggio da favola” fa parte del progetto Nati per Leggere Piemonte ed è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo (www.regione.piemonte.it/natiperleggere) nell'ambito del Programma ZeroSei (www.programmazerosei.it). 
    Per informazioni Biblioteca Civica di Saluzzo “Sacharov” Via Volta, 39 Saluzzo – tel. 0175/211451

Gruppi
  • L’offerta di visita dei musei e monumenti di Saluzzo dedicati ai gruppi comprende:

    • visite guidate classiche, con lo scopo di presentare la Città e i suoi musei,
    • visite tematiche, legate alla storia e alle tradizioni del territorio,
    • itinerari che permettono di approfondire temi specifici e particolarità del saluzzese.

        
    Le visite e le aperture straordinarie sono effettuabili tutti i giorni.
    Per visite con guida propria in orario di apertura del sito è consigliata la prenotazione (totalmente gratuita).
    Per visite con guida del Museo in orario di apertura o extraorario e per aperture straordinarie la prenotazione è obbligatoria. La richiesta di prenotazione deve essere presentata almeno 5 giorni lavorativi prima della visita (potranno non essere prese in considerazione richieste presentate oltre tale termine), all'Ufficio IAT di Saluzzo per mail: saluzzo@coopculture.it | n° verde 800 392789


    SCARICA L'OFFERTA DI VISITE GUIDATE PER GRUPPI

Scuole
  • Il catalogo completo delle proposte di visita dei musei e monumenti di Saluzzo dedicate alle scuole di ogni ordine e grado comprende attività diversificate:

    • visita guidata per guidare i ragazzi alla conoscenza del Museo
    • visita tematica, la cui durata permette di approfondire un argomento a scelta,
    • visita con esperienza, che arricchisce il percorso con laboratori didattici e momenti esperienziali
    • itinerari completi che permettono di approfondire dei temi specifici abbinando tra loro due Musei o realtà culturali.

    Prenotazione obbligatoria.

    PER CONOSCERE L'OFFERTA COMPLETA DI VISITE E PERCORSI PER LE SCUOLE E LE MODALITA' CLICCA QUI

chiudi

Castiglia di Saluzzo, Museo della Civiltà Cavalleresca, Museo della Memoria Carceraria

Saluzzo

Coopculture

Orario

Aperto

dal 1 marzo al 31 ottobre
lunedì, giovedì, venerdì, sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18
domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19

dal 1 novembre al 6 gennaio
domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18

Chiuso

Chiuso a Natale, a Capodanno e dal 7 gennaio al 28 febbraio

Biglietteria

La biglietteria chiude 30 minuti prima

 

chiudi