Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • IL GIARDINO SICILIANO COME METAFORA
    IL GIARDINO SICILIANO COME METAFORA
    Palermo - Mostre, dal 12/10/18 al 10/11/18

IL GIARDINO SICILIANO COME METAFORA

Palermo
Mostre

 

Mostra collettiva. Il giardino diventa metafora delle sfide che l’Europa e la Sicilia si trovano ad affrontare nell’età contemporanea.Il progetto include una mostra con opere di artisti provenienti dalla Francia, dalla Germania e dalla Sicilia e due incontri. Fa parte del Programma di Eventi Collaterali di Manifesta 12. “Le foto di Gaël Le Bihan ritraggono le piante da molto vicino concentrandosi sulla superfcie del dettaglio, suggerendo un’analisi su come le piante morfologicamente si rapportano al mondo. Le foglie porose ci rammentano della permeabilità del mondo, del fltro che le piante mettono in atto sempre, del loro fondamentale contributo alla creazione dell’atmosfera, le cortecce della loro capacità di estendersi sulla superfcie del globo, di moltiplicarsi e ripetersi al di là dei recinti posti dall’uomo. La materia si trasfgura, la bidimensionalità delle fotografie di Le Bihan evoca la tridimensionalità e lo spazio delle piante, rompendo e avvolgendo il fuori campo. L’installazione sonora di Anthony Carcone che insieme alla fotografe di Le Bihan costituiscono l’opera “Intima Natura” acuisce il senso archetipico della ripetizione, svelando “il principio e la forza responsabili della trasformazione di qualsiasi oggetto, cosa o entità”. L’installazione di Carcone si basa infatti sulla gamma di frequenza di 220Hz che alcuni ricercatori attribuiscono alle piante. “Lokale Gruppe”, l’opera di Christian Schreckenberger, allestita al centro del chiostro di San Domenico, prende avvio dalle colonne del porticato del chiostro, le cui strutture a spirale denotano il passaggio delle forme archetipiche della natura alla forme sintetiche prodotte dall’uomo. Schreckenberger tematizza la metafora del giardino creando un ritmo di forme e strutture in cui l’artificio si confonde nei rimandi continui alla forme naturali, gli oggetti sono segmenti di colonne, ma allo stesso tempo segmenti di tronchi, ripetizioni di geometrie strappate tanto alla natura quanto all’artificio. I confini del giardino implodono svelandone l’inefficacia. In questa installazione sembra che la natura ricordi all’uomo il debito infinito che ha nei suoi confronti. L’arte, l’architettura, gli oggetti, il pensiero, tutto ci riconduce al principio creatore della natura.


Domenica 4 Novembre 2018 alle ore 10.30
“Piante e migrazioni” - Passeggiata flosofca con Emanuele Coccia.
Dalla radice di Palazzo Butera al ficus di Piazza Marina.
La passeggiata flosofica prevede l'ingresso gratuito alla sala della radice di Palazzo Butera.
Partecipazione su prenotazione.

link:

Info e Prenotazioni

Un progetto del Goethe-Institut e dell’Institut français Palermo

In collaborazione con Verein Düsseldorf Palermo e.V.

Con il sostegno dei Ministeri degli Affari Esteri di Francia e Germania, Fondo Eliseo per la collaborazione franco-tedesca

+39 091 7489995

IL GIARDINO SICILIANO COME METAFORA

Coopculture

Dove


Palermo

Chiostro di San Domenico / Società Siciliana per la Storia Patria
Piazza San Domenico 1

chiudi

IL GIARDINO SICILIANO COME METAFORA


Palermo

Coopculture

Tariffe

Biglietto d'ingresso
  • - Intero € 3
Gruppi
  • Visite guidate Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" + mostra Il Giardino siciliano come metafora
    su prenotazione +39 091 7489995
Scuole
  • Visite guidate Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" + mostra Il Giardino siciliano come metafora
    su prenotazione +39 091 7489995

Visite Didattiche e altri servizi acquistabili
  • Visita guidata a cura di CoopCulture Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" + mostra Il Giardino siciliano come metafora
    sabato 20, 27 ottobre e 3 novembre, ore 11.00

    partecipazioe gratuita all'evento
    ingresso ai siti a pagamento
    prenotazione consigliata fino ad esaurimentoposti disponibili +39 091 7489995



     

chiudi