Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Traiettorie
    Traiettorie
    programma di visite per insegnanti
    Roma - Iniziative Speciali, dal 09/11/17 al 14/03/18
  • Traiettorie
    Traiettorie
    programma di visite per insegnanti
    Roma - Iniziative Speciali, dal 09/11/17 al 14/03/18
  • Traiettorie
    Traiettorie
    programma di visite per insegnanti
    Roma - Iniziative Speciali, dal 09/11/17 al 14/03/18
  • Traiettorie
    Traiettorie
    programma di visite per insegnanti
    Roma - Iniziative Speciali, dal 09/11/17 al 14/03/18

Traiettorie. programma di visite per insegnanti

Roma
Iniziative Speciali

 

CoopCulture propone un ciclo di incontri per gli insegnanti a La Galleria Nazionale e presso le sedi del Museo Nazionale Romano.

Programma dei prossimi incontri

giovedì 8 febbraio, ore 16
La Galleria Nazionale
Vivere all’istante
L’istantaneità fa apparire ciascun momento infinitamente capace e la capacità infinita significa che non esistono limiti a quanto è possibile ottenere ogni momento.
L’istantaneità del tempo cambia le modalità di coabitazione o il modo in cui gli esseri umani regolano i rapporti tra di loro ma soprattutto in cui concepiscono la cultura. La cultura può essere indifferente all’eternità, può rifuggire dalla durata?

mercoledì 14 febbraio, ore 16
Crypta Balbi

Dalla reliquia al selfie
L’idea dalla quale si parte è essenzialmente quella di un esperimento didattico, cioè verificare se un tipico fenomeno dei nostri giorni, diffuso soprattutto tra i giovani, ma non solo, cioè “farsi un selfie” possa aver avuto un equivalente nelle abitudini del mondo antico, tecnologia a parte. L’esperienza è condotta attraverso la lettura insolita di alcuni reperti museali, fermandoci a valutare soprattutto la funzione dell’oggetto come feticcio, da comprare, da conservare, da tramandare e da esporre, come ricordo, per devozione o per superstizione o semplicemente per attestazione di uno specifico status.
Avremo così l’opportunità di scoprire se oggetti nati per uno specifico uso e via via trasformati, per diversi motivi, in talismani o reliquie, hanno o meno a che fare col selfie, quasi che dopo la reliquia e dopo il souvenir, l’ultima frontiera dell’appropriazione feticistica degli oggetti sia legare, con uno scatto, alla loro immagine la nostra. 

giovedì 8 marzo, ore 16
La Galleria Nazionale
Femminile perché: arte oltre il genere
Attraverso la lettura di alcuni stralci da “Speculum. L’altra donna” di Luce Irigaray, si propone un percorso che restituisca al mondo femminile un’autonomia originaria, una rappresentazione autentica.
E’ necessario fondare un nuovo mito dell’origine che sia non un’immagine riflessa del modello di riferimento ma un’alterità consapevole, un'altra donna.
Le opere scelte raccontano l’urgenza di artiste, appartenenti a fasi storiche diverse, che hanno scelto di comunicare la propria visione della storia, dell’esperienza quotidiana e della società, ovvero di agire pubblicamente.
Ma anche di artisti che hanno raccontato il mondo “altro”.  

mercoledì 14 marzo, ore 16
Palazzo Altemps

Geografia antica tra mito e realtà
Una visita dal tema particolare che è quello della geografia antica tra terre note e luoghi remoti, ai confini del mondo. A volte accadeva che più luoghi si contendessero la nascita degli dei, come Afrodite che qui viene ritratta in una delle sue pose più famose come quella del prototipo di Cnido; altre volte la provenienza era certa e certificata come quella di Iside dall'Egitto oppure di Artemide da Efeso. Altre volte ancora il luogo di provenienza non era noto ma  contava quello di elezione come Atene fu per Atena. Esisteva quindi tutta una geografica mitologica che non poteva prescindere da quella reale e che influenzava spesso la percezione del vivere quotidiano. La visita si propone di analizzare soprattutto questi aspetti che  vissero intrecciati tra umano e divino.

Info e Prenotazioni

Prenotazioni
La Galleria Nazionale +39 06.39967051
Sedi del Museo Nazionale Romano +39 06.39967700
prenotazione obbligatoria entro le ore 13 del venerdì antecedente l'incontro 

Traiettorie
programma di visite per insegnanti

Coopculture

Dove


Roma

La Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma
Palazzo Massimo, Terme di Diocleziano, Crypta Balbi, Palazzo Altemps

chiudi

Traiettorie
programma di visite per insegnanti


Roma

Coopculture

Tariffe

Pacchetto
  • Partecipazione gratuita alla vista
    Biglietto di ingresso gratuito ai siti previa esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle Istituzioni scolastiche

chiudi