Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN
    L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN
    Prato - Mostre, dal 29/05/21 al 18/09/21
  • Museo Palazzo Pretorio
    L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN
    Museo Palazzo Pretorio, dal 29/05/21 al 18/09/21

L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN

Prato
Mostre

 

Non è la prima volta che Jørgen Haugen Sørensen espone a Prato, lo fece già nel 1983, anche allora in luoghi all’aperto, in alcune piazze della città. Era quasi una consuetudine, diffusa principalmente dai primi anni Settanta fino agli anni Ottanta, quella di installare opere, soprattutto sculture,  in angoli suggestivi e in diverse piazze del centro storico pratese. Con l’intento di rompere con l’idea di una cultura solo per pochi, le mostre che si diffusero in quel periodo erano rivolte a tutti e per questo le opere furono allestite in mezzo alla gente e non nel chiuso di una galleria. Spesso frutto della collaborazione tra pubblico e privato, le esposizioni coraggiose ebbero il merito di portare l’arte a contatto con la gente e gli spazi cittadini vennero invasi da grandi sculture in ferro, bronzo, pietra. I Pratesi gradatamente si abituarono alla loro presenza e così, come nelle fabbriche anche nell’arte, precocemente, Prato seppe accogliere uomini e modi di pensare venuti da lontano.

Sørensen approdò a Prato, su invito dell’Assessorato alla Cultura nel dicembre del 1983, portando nella città toscana“ la sua poetica profondamente segnata da una matrice culturale tipicamente nordeuropea”, come sottolineava nel catalogo Enrico Crispolti, che si soffermava principalmente su quanto Sørensen in quegli anni fosse attratto da forme oniriche prestate dall’immaginario e dal fabulismo mostruoso nordico.

Sono trascorsi quasi quarant’anni da quel primo incontro tra Prato e Sørensen e lo scultore danese, ritenuto un nuovo Thorvaldsen, è rimasto fedele a se stesso e ai suoi ideali, talvolta scomodi,  sebbene le sue forme abbiano subito un’inevitabile evoluzione. Le sue sculture sono divenute più intense, grazie ad una ricerca formale estenuante. Riscoprire nuovi modi di manipolare la materia e quindi la realtà rappresenta per l’artista un ulteriore stimolo: dagli anni Novanta si dedica instancabilmente all’uso dell’argilla, ritrovando la libertà e la morbidezza del materiale più antico e immediato, dal quale si fa ispirare. Lo manipola, lo colora, lo rende smaltato in un crescendo di sensazioni e di intuizioni che plasmano la materia in modo nervoso e drammatico.

Sørensen ritorna a Prato con una sintesi della sua produzione più recente e Prato gli rende omaggio, come uno dei più illustri scultori viventi, nel ricordo di quella prima mostra a lui dedicata e di altre iniziative espositive che la città riservò ad altri artisti contemporanei. Il Museo di Palazzo Pretorio, il Castello e il Cassero medievale ospitano le sculture di Sørensen dando vita ad un rinnovato dialogo tra il passato e il presente. Il bagaglio di idee e di tecniche artistiche antiche e già sperimentate inconsciamente affiora durante la creazione artistica e non sempre lo scultore ne è consapevole. Spetta talvolta a chi guarda trovare dei richiami o delle assonanze tra artisti o opere di epoche diverse. Così anche per l’artista danese non è stato difficile trovare corrispondenze con l’arte del passato.

prendi nota!

L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN

Clicca sulla matita per prenderne nota nella tua agenda!

bookshop
guardaroba
sito accessibile

Il sito è fornito di ascensore 
Nell'aula didattica situata al mezzanino del primo piano è allestita un'area “Baby Pit Stop” per allattamento e fasciatoio.

​NEWS

Il museo è aperto al pubblico

Info e Prenotazioni

Orari di apertura:

MUSEO DI PALAZZO PRETORIO: tutti i giorni dalle 10:30 alle 18:30, ultimo ingresso ore 18.00. Chiuso i martedì non festivi
CASTELLO DELL'IMPERATORE: tutti i giorni 10-13 e 16-20. Chiuso il martedì
​CASSERO MEDIEVALE: tutti i giorni 16-20. Chiuso il martedì

L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN

Coopculture

Dove


Prato

Museo Palazzo Pretorio

Stazione di porta al Serraglio (500 mt), dalla Stazione Centrale (1200 mt) e dalle fermate dei principali autobus urbani ed extraurbani.
In auto: autostrada A11 Firenze - Pisa, uscita Prato est; seguire indicazioni per il centro.
In autobus di linea:  le autolinee CAP e Lazzi forniscono un servizio di collegamento tra Firenze e Prato con partenza ogni 15 minuti dalla stazione di Santa Maria Novella

PALAZZO PRETORIO, PIAZZA DEL COMUNE 59100 PRATO TEL.0574/1837860

CASTELLO DELL'IMPERATORE, PIAZZA SANTA MARIA DELLE CARCERI 59100 PRATO, TEL. 0574/38207

CASSERO MEDIEVALE, VIA CASSERO 59100 PRATO

chiudi

L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN


Prato

Coopculture

Quando

da Sabato 29 Maggio a Sabato 18 Settembre 2021

chiudi

L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN


Prato

Coopculture

Tariffe

Gruppi
  • prenotazioni.museiprato@coopculture.it  telefono 0574 24112
Visite Didattiche e altri servizi acquistabili
  • VISITE ALLA MOSTRA L'UOMO CON IL CANE – SCULTURE DI JØRGEN HAUGEN SØRENSEN
    mercoledì 9, 16, 23 maggio e 30 giugno 2021, ore 18:00
    Costo € 7,00. La visita comprende un itinerario che parte dal Museo di Palazzo Pretorio alle ore 18:00 prosegue all'installazione al Castello dell'Imperatore per concludersi al Cassero medievale. Durata circa 1 ora.

chiudi