Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.
    Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.
    Mostre, dal 24/09/20 al 24/01/21
  • Palazzo Trinci
    Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.
    Palazzo Trinci, dal 24/09/20 al 24/01/21

Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.

Mostre

 

In occasione del cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio il Comune di Foligno intende celebrare il genio del pittore urbinate con una mostra dedicata alla fortuna di una delle sue opere più illustri, la Madonna di Foligno, fortemente legata alla storia della nostra città. L’opera, eseguita tra il 1511 e il 1512, fu commissionata a Roma dal folignate Sigismondo de’ Comitibus, al tempo segretario di Papa Giulio II, e rimase nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli almeno fino al 1565. In quell’anno suor Anna de’ Comitibus, nipote di Sigismondo e badessa del monastero di Sant’Anna, la riportò a Foligno, dove rimase esposta per oltre due secoli sull’altare maggiore della chiesa. Qui fu ammirata da artisti, celebrata nelle pagine di viaggiatori e richiesta dai membri di alcune tra le più influenti casate italiane ed internazionali che più volte manifestarono l’intenzione di entrarne in possesso. La fama accumulata nel corso dei decenni dall’opera di Raffaello e le sue indubbie qualità pittoriche fecero si che nel febbraio del 1797 venisse requisita dai francesi per incrementare le raccolte d’arte del Musée du Louvre a Parigi. Il dipinto fece ritorno in Italia nel 1816, all’indomani del Congresso di Vienna, entrando a far parte delle raccolte dei Musei Vaticani con l’appellativo con cui ancora oggi è noto: la Madonna di Foligno.

Il dipinto di Raffaello, forte della straordinaria fama raccolta in due secoli trascorsi all’interno del monastero di Sant’Anna, divenne il modello di riferimento per la produzione locale di grandi pale d’altare destinate ad importanti centri di culto e il prototipo per numerose repliche in vari formati e in differenti tipologie artistiche. La notorietà tramandata dalle fonti antiche e dalla penna di artisti e viaggiatori che ebbero modo di ammirarla a Foligno, a Parigi e in seguito a Roma, favorì anche una produzione consistente di incisioni e stampe decretandone il costante apprezzamento fino ai nostri giorni. 

prendi nota!

Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.

Clicca sulla matita per prenderne nota nella tua agenda!

bookshop
sito accessibile

Ascensore per disabili

 

NEWS

  • Per la prima volta, a Foligno, un biglietto integra i Musei della Città e i Musei di Arte Contemporanea gestiti da CoopCulture e Sistema Museo. Ogni weekend, dal venerdì alla domenica, sarà possibile entrare a Palazzo Trinci, al Museo della stampa, al CIAC e alla Calamita Cosmica con soli 8 €. Il biglietto è valido per 2 week end dal primo utilizzo.

Info e Prenotazioni

palazzotrinci@gmail.com
+39.0742.330584

Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.

Coopculture

Quando

da Giovedì 24 Settembre 2020 a Domenica 24 Gennaio 2021

chiudi

Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello.

Coopculture

Biglietteria

Come Acquistare

Biglietto on-line
  • Ticket On LIne
Biglietto d'ingresso
  • - Intero € 10
  • - Ridotto € 5
Altre Riduzioni
Visite Didattiche e altri servizi acquistabili
    • Visita guidata alla mostra
      euro 5,00
       
    • Tour di Foligno
      euro 10,00

chiudi