Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Braies vuole un turismo sostenibile!
    Braies vuole un turismo sostenibile!
    focus su Interculturalità

Braies vuole un turismo sostenibile!

 

L’Associazione Italiana Turismo Responsabile, di cui CoopCulture fa parte, è consapevole dei seri problemi che gli eccessivi flussi turistici concentrati nel tempo producono su luoghi e ambienti preziosi e fragili.

I problemi sono per altro accentuati se la visita dei turisti è frenetica, disordinata, superficiale, se non si concretizza in soggiorni durante i quali vi è la possibilità di visitare in profondità i luoghi, di scoprirne con calma le tante bellezze naturali, di gustarne i cibi, di incontrare la gente che vi abita e di conoscerne la cultura e le tradizioni.

AITR pertanto condivide pienamente le preoccupazioni degli operatori turistici e della comunità del lago di Braies e le loro idee per regolare gli arrivi dei turisti e la loro permanenza, ed in particolare l’idea del collegamento ferroviario, che produrrebbe sicuramente effetti positivi sul traffico e sull’ambiente. Il lago di Braies è riconosciuto come patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO e questo prestigioso e meritato riconoscimento va salvaguardato dai possibili rischi che forme di turismo che eccedono la capacità di carico potrebbero provocare.

AITR si dichiara disponibile a sostenere l’azione dei cittadini di Braies, che desiderano difendere il loro meraviglioso territorio ed il famoso lago, e intendono valorizzarlo in forme sostenibili e responsabili.