Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Un intellettuale in borgata
    Un intellettuale in borgata
    Roma - Iniziative Speciali, 18/11/2019
  • Palazzo Merulana
    Un intellettuale in borgata
    Palazzo Merulana, 18/11/2019

Un intellettuale in borgata

Roma
Iniziative Speciali

 

Secondo appuntamento a Palazzo Merulana per ricordare la figura di Pier Paolo Pasolini, a 44 anni dalla sua scomparsa.

Alle ore 18.00 ci sarà la presentazione del film “Un intellettuale in borgata” di Enzo De Camillis (2014, 78')

«Raccontiamo Pier Paolo Pasolini, gli anni vissuti nel quartiere di Monteverde, i suoi pensieri, i primi anni della sua storia artistica, della sua attività intellettuale come poeta e come cineasta. Uno spaccato della sua vita con le contraddizioni culturali e sociali, in una città in evoluzione, ma ancora radicata in un mondo popolare non emancipato. Raccontiamo la sua ricerca continua come poeta sull'onestà colturale delle borgate, contrastate dal governo di quegli anni con i malesseri interni e le rigidità intellettuali, con i preconcetti e i limiti sulle diversità».

Con la partecipazione straordinaria di Leo Gullotta.

Il film viene riconosciuto con un Premio Speciale Festival Internazionale del Documentario Libero Bizzarri 2014.
Primo premio miglior documentario al festival Omovis di Napoli e premiato al Festival RIFF di Roma. Il film è stato proiettato in diverse città italiane e, con la collaborazione del I.I.C. all’Estero a: Stoccolma, Lisbona, Sofia e nel 2018 in la collaborazione del C.S. di Cinematografia ha allestito una mostra fotografica con 130 scatti, mostra accompagnata dalla proiezione del film e alla presentazione del libro “P.P. Pasolini: Io So…” presso il Centro Culturale Borges di Buenos Aires, a Rosario e Santa Fè.

Ore 19.30 invece presentazione del libro “P. P. Pasolini Io So…” edito Arduino Sacco, con un dibattito aperto dal titolo: "La censura di degli anni '60 è la stessa di oggi? E se cambiata, come?"

Incontro con:
Enzo De Camillis (regista e autore),
Francesco Rutelli (Presidente ANICA),
Paolo Masini, Luciana Della Fornace (Agis Scuola),
Andrea Valeri (Palazzo Merulana)

conduce: Laura Delli Colli (Presidente SNGCI), Franco Mariotti (giornalista).

Enzo De Camillis debutta nel 1977 come aiuto scenografo di Dante Ferretti nel film “Il Mostro” di Luigi Zampa. Collabora per diversi anni con l’Arch./Scenografo  Andrea Crisanti.
Come scenografo ha collaborato con registi di chiara fama come; Steno, Pasquale Squitieri, Giuseppe Tornatore, Francesco Rosi.
Con “Il Coraggio di parlare” di Leandro Castellani riceve dal Mibac e Istituto Luce il “Premio Qualità per la scenografia”. Dal 2011 ad oggi è direttore artistico  del premio de “La Pellicola d’oro”, riconoscimento ai mestieri e agli artigiani del cinema italiano. Premio Collaterale riconosciuto alla mostra Internazionale  d’Arte Cinematografica di Venezia. Debutta alla regia nel 2009 con “19 giorni di massima sicurezza” con Luisa Ranieri. Segue “Uno Studente di Nome Alessandro” Nastro d’Argento 2012. Nel 2014 realizza “Un Intellettuale in Borgata” e nel 2018 “Le Periferie di Roma”. Il suo sguardo registico è periferico sia a livello geografico che antropologico, ovvero “pasolianamente” verso gli ultimi, è accompagnato da una sana rabbia etica contro le ingiustizie, focalizzando nei suoi lavori i problemi e le violenze sociali che oggi caratterizzano la vita quotidiana.

bookshop
guardaroba
caffetteria
sito accessibile

 

  • DA MERCOLEDI' 15 LUGLIO 2020 PALAZZO MERULANA RIAPRE AL PUBBLICO
    MODALITA' DI VISITA

     

    Il biglietto di ingresso consente l’accesso alla Collezione Cerasi, rinnovata nel suo allestimento e integrata di nuove opere inedite, e alla mostra “Tina Modotti. L’Eros della Rivoluzione” 
    Gli accessi alle sale espositive sono contingentati e organizzati su turni di ingresso previsti ogni ora dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, per un massimo di 20 persone alla volta. 
    Per accedere alle sale espositive di Palazzo Merulana è obbligatorio per i visitatori indossare una mascherina che copra naso e bocca, che andrà tenuta indossata per tutta la durata della visita. Al loro ingresso, i visitatori saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea e per colori i quali questa risulterà superiore ai 37,5°C, l’accesso verrà negato. 
    All’interno delle sale espositive di Palazzo Merulana occorre mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, al fine di evitare assembramenti. L’accesso alle sale espositive è consentito esclusivamente accompagnati da una figura del Palazzo. 
    Si raccomanda a tutti i visitatori di Palazzo Merulana di seguire e rispettare con attenzione le regole sanitarie, poste a garanzia della salute e della sicurezza di tutti. Queste includono, oltre all’indossare una mascherina che copra naso e bocca per tutta la durata della visita, anche l’igienizzazione delle mani tramite una soluzione idro-alcolica resa disponibile all’ingresso delle sale espositive di Palazzo Merulana, e l’utilizzo degli ascensori strettamente consentito a persone con difficoltà deambulatorie o con particolari condizioni di salute che lo suggeriscano che comunque è possibile solo una persona per volta o più se appartenenti allo stesso gruppo familiare. 

Info e Prenotazioni

+39 06 39967800

Un intellettuale in borgata


Roma

Coopculture

Biglietteria

Pacchetto
  • Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili 

chiudi