Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • "Sicilians. Fotografi siciliani sparsi nel mondo" mostra personale di Roberto Strano
    "Sicilians. Fotografi siciliani sparsi nel mondo" mostra personale di Roberto Strano
    Roma - Mostre, dal 01/11/19 al 11/11/19
  • Palazzo Merulana
    "Sicilians. Fotografi siciliani sparsi nel mondo" mostra personale di Roberto Strano
    Palazzo Merulana, dal 01/11/19 al 11/11/19

"Sicilians. Fotografi siciliani sparsi nel mondo" mostra personale di Roberto Strano

Roma
Mostre

 

Palazzo Merulana è lieto di presentare la mostra fotografica Sicilians. Fotografi siciliani sparsi nel mondo del fotoreporter caltagironese Roberto Strano, uno dei maggiori protagonisti della scena contemporanea locale e internazionale.
Il progetto espositivo, che si inaugurerà venerdì 1 novembre alle ore 19.00, sarà poi aperto al pubblico fino a lunedì 11 novembre 2019.
In occasione dell’inaugurazione sarà anche presentata la recente pubblicazione dello stesso autore Compagni di viaggio. Fotografi siciliani sparsi nel mondo (PostCart, 2019) alla presenza di Roberto Strano, Gaetano Savatteri (scrittore e giornalista), Toni Gentile (fotografo), Claudio Corrivetti (Editore PostCart), Giuseppe Tornatore (regista), Ferdinando Scianna (fotografo).
Circa 60 fotografie che ritraggono grandi nomi della fotografia siciliana, da Letizia Battaglia a Enzo Sellerio, da Ferdinando Scianna e Giuseppe Tornatore a Tano D’Amico, da Franco Zecchin a Giovanni Chiaramonte, da Marco Glaviano a Toni Gentile e Fausto Giaccone. Una carrellata di grandi personaggi che attraverso la fotocamera hanno illustrato la Sicilia e il mondo con uno sguardo asciutto e crudo, senza mistificazioni, e che Roberto Strano, con un taglio rigoroso e lucido, è riuscito a immortalare nei suoi scatti, costruendo una panoramica di ritratti di efficace verismo e di grande attenzione. Ha colto, con sapiente tecnica e senza retorica, la forza e il carattere di una terra egregiamente espressa da ogni suo narratore per immagini, e con una regia magistrale ha sottolineato in ogni bianco e nero l’unicità di ogni momento.
La fotografia azzera le distanze e permette di unire una visione di intelletto alla realtà che si cattura. Gaetano Savatteri, non a caso, così descrive la fotografia dell’autore siciliano: “I fotografi fotografati da Strano svelano così questa sorta di patologia: siciliani che hanno inventato la Sicilia con le loro immagini. Dove l’invenzione sta per scoperta o rinvenimento. Possiamo dire che Roberto Strano ha riallacciato i fili, elaborando un catalogo di esploratori e viaggiatori che hanno attraversato in lungo e largo l’isola letteraria per formarne una nuova, più reale di quella reale, più duratura di quella di pietra e di vento. Un gioco di specchi, di rimandi, di rinvii, di affinità e di citazioni come un album di famiglia. Di una famiglia immaginata, immaginaria e visionaria”.

Roberto Strano, Fotografo professionista, vive e lavora a Caltagirone, spostandosi in Italia e all'estero.
"Sono un fotografo narratore. Ho sempre creduto nella forza delle immagini, per dare voce a chi troppo spesso gli è stata tolta. Un buon fotografo attraverso le fotografie racconta di sé. Molti pensano che la fotografia di reportage sia solo narrazione di sofferenza, a me interessa raccontare l'uomo, dal più ricco, al più povero, dalla storia di disagio alla storia di gioia, raccontandole con etica e dando sempre dignità al soggetto ritratto. Ho scelto questo genere perché racconta la vita".Così l’autore definisce il suo approccio e la sua vocazione, a cui si dedica con estremo rigore e precisione dagli anni Novanta, dando soprattutto spazio alla fotografia sociale. È docente in diversi corsi di fotografia. Numerose le sue esperienze in Italia e all’estero, esponendo tra Spagna, Germania, Romania, e Italia. Le sue opere appartengono a diversi collezionisti privati e musei, inoltre, alcune testate giornalistiche e attingono foto dal suo archivio personale.Principali Pubblicazioni: Zoom, Photo, Summa, Avvenire, Nuovo Fotonotiziario, Gente di Fotografia, Arte, Elegance, Fotoit, Foto Reflex etc. Nel gennaio 2007 pubblica il libro "Guardami Dentro" con le prefazioni di Ferdinando Scianna e Pippo Pappalardo (Polyorama Edizioni). È esposto alla Permanente Museo di Modena Franco Fontana fra i più accreditati autori internazionali come Bragalia, Man Ray, Cartier-Bresson, Capa, Sander, Ghirri, Toscani, Scianna, Franco Fontana, Fontcuberta, Hamilton, Doisneau, Berengo Gardin, Giacomelli, Avedon.

bookshop
guardaroba
caffetteria
sito accessibile

 

  • DA MERCOLEDI' 15 LUGLIO 2020 PALAZZO MERULANA RIAPRE AL PUBBLICO
    MODALITA' DI VISITA

     

    Il biglietto di ingresso consente l’accesso alla Collezione Cerasi, rinnovata nel suo allestimento e integrata di nuove opere inedite, e alla mostra “Tina Modotti. L’Eros della Rivoluzione” 
    Gli accessi alle sale espositive sono contingentati e organizzati su turni di ingresso previsti ogni ora dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, per un massimo di 20 persone alla volta. 
    Per accedere alle sale espositive di Palazzo Merulana è obbligatorio per i visitatori indossare una mascherina che copra naso e bocca, che andrà tenuta indossata per tutta la durata della visita. Al loro ingresso, i visitatori saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea e per colori i quali questa risulterà superiore ai 37,5°C, l’accesso verrà negato. 
    All’interno delle sale espositive di Palazzo Merulana occorre mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, al fine di evitare assembramenti. L’accesso alle sale espositive è consentito esclusivamente accompagnati da una figura del Palazzo. 
    Si raccomanda a tutti i visitatori di Palazzo Merulana di seguire e rispettare con attenzione le regole sanitarie, poste a garanzia della salute e della sicurezza di tutti. Queste includono, oltre all’indossare una mascherina che copra naso e bocca per tutta la durata della visita, anche l’igienizzazione delle mani tramite una soluzione idro-alcolica resa disponibile all’ingresso delle sale espositive di Palazzo Merulana, e l’utilizzo degli ascensori strettamente consentito a persone con difficoltà deambulatorie o con particolari condizioni di salute che lo suggeriscano che comunque è possibile solo una persona per volta o più se appartenenti allo stesso gruppo familiare. 

Info e Prenotazioni

0639967800

"Sicilians. Fotografi siciliani sparsi nel mondo" mostra personale di Roberto Strano


Roma

Coopculture

Biglietteria

Pacchetto
  •  Mostra visitabile dal 2 all' 11 novembre 2019 con biglietto d’ingresso di Palazzo Merulana
    Inaugurazione e presentazione della pubblicazione venerdì 1 novembre ore 19,00 a partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

chiudi