Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • CORTO MALTESE. UN VIAGGIO STRAORDINARIO
    CORTO MALTESE. UN VIAGGIO STRAORDINARIO
    Napoli - Mostre, dal 25/04/19 al 09/09/19
  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli
    CORTO MALTESE. UN VIAGGIO STRAORDINARIO
    Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal 25/04/19 al 09/09/19

CORTO MALTESE. UN VIAGGIO STRAORDINARIO

Napoli
Mostre

 

Un affascinante e misterioso marinaio sta per approdare a Napoli: al MANN la grande mostra dedicata al maestro del fumetto mondiale Hugo Pratt (1927 - 1995).

Intitolata Corto Maltese. Un viaggio straordinario, l’esposizione è organizzata da COMICON in sinergia con Patrizia Zanotti di CONG ed è inserita nell'ambito del progetto OBVIA (Out Of Boundaries Viral Art Dissemination) dell'Università di Napoli Federico II per il MANN.

Patrocinata dal Comune di Napoli e realizzata in collaborazione con Rizzoli Lizard, la mostra raccoglie circa 100 pezzi tra tavole, schizzi, fotografie ed ingrandimenti e si presenta come un suggestivo e ricco percorso nel mondo di un personaggio solitario, ramingo, condottiero e marinaio al tempo stesso, imprevedibile e arguto nelle sue battute.

L’esposizione rientra nel più ampio framework di cooperazione tra MANN e COMICON, con l’obiettivo di stabilire un’interazione e un dialogo tra l’archeologia e nuove forme artistiche, capaci di intercettare le passioni ed i gusti dei più giovani.

 

IL MARE IN UN VIAGGIO STRAORDINARIO
Il mare è il cuore dell’esposizione. Vivendo con Corto avventure possibili ma anche fantastiche, il visitatore “naviga” a partire da tavole tratte da La ballata del mare salato fino all’ultima avventura Mū, la città perduta, godendo anche della visione di bellissimi ed intimi acquerelli e di numerosi ingrandimenti di particolari. Pertanto ci si avventura in mare, ma ci si immerge anche sott’acqua, alla ricerca di una Neapolis/Atlantide in dialogo con i reperti archeologici esposti nel Museo ritrovati durante gli scavi della metropolitana e relativi all’antico porto della città.

Il visitatore viaggia con Corto anche attraverso l’Amazzonia, torna a Venezia, va in Siberia, raggiunge Samarcanda. Poi il percorso abbandona Corto per seguire più direttamente l’immaginario geografico di Pratt che, nei suoi magici viaggi “disegnati”, narra le esperienze ed i soggiorni realmente vissuti, arricchiti dalle fantasie e dalle suggestioni scaturite dalla letteratura, dal cinema, dai reportage, dagli incontri ordinari o straordinari della sua vita.

E allora ecco che lo spettatore si immerge in quella che si può a pieno titolo definire una geografia “prattiana”, seguendo l’artista in Africa, grazie alle tavole del 1959 tratte da Anna della giungla, fino a raggiungere il Brasile de L’uomo di Sertao, per concludere l’iter con le illustrazioni degli anni ‘80 dedicate all’amata Irlanda.

«Avventura e viaggio possono coincidere perché la necessità di incontrarsi è nella natura e nella dinamica di ogni uomo. Quando parto per un viaggio non so quello che troverò, ma cerco sempre qualcosa e infallibilmente la trovo»

 

DAL PERSONAGGIO ALL’ARTISTA: HUGO PRATT
La mostra si conclude con un breve percorso biografico dell’artista che divideva la sua vita tra l'Europa, l'Africa e le Americhe. Autore influenzato dal fumetto americano (i richiami a Milton Caniff e Will Gould sono evidenziati in mostra grazie alle preziose tavole in prestito dalla Galerie 9eme Art di Parigi), dalla letteratura d'avventura e dal cinema hollywoodiano, Pratt è anche conosciuto come «il Maestro di Malamocco», ed è stato probabilmente il più grande fumettista italiano del XX Secolo, universalmente inserito dalla critica «fra i maggiori autori di fumetti mondiali di tutti i tempi». Umberto Eco ha affermato: «Quando ho voglia di rilassarmi leggo un saggio di Engels, se invece desidero impegnarmi leggo Corto Maltese»: la “letteratura disegnata” di Hugo Pratt, infatti, ha rivoluzionato l’attitudine dell’opinione pubblica in relazione al fumetto che, grazie all’autore di Corto Maltese, viene considerato vera e propria arte.

L’ultima sala offre la visione del film/documentario Trait pur trait (Linea dopo linea. 2016) in cui Thierry Thomas traccia proprio le corrispondenze tra il grande autore e il suo celeberrimo eroe, evidenziando proprio l’importanza di viaggi ed esperienze che, alimentati dalla passione per il romanzo avventuroso e i fumetti di Caniff e Will Eisner, trovano poi espressione nel fascino delle sue tavole

link:

bookshop
guardaroba
sito accessibile

NEWS​​​​

  • EXTRAMANN

E' disponibile gratuitamente presso la biglietteria del Museo, insieme al biglietto del mann, la card extramann accompagnata da una brochure: la card da diritto a ricevere uno sconto sul biglietto d’ingresso di altre 9 realtà culturali della Campania.
ExtraMann è un progetto di collaborazione tra il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e la rete delle nuove realtà che in questi anni sono nate per valorizzare il patrimonio culturale abbandonato e poco conosciuto della città.
Insieme il Museo e i promotori delle iniziative culturali presentano un’offerta integrata ai visitatori.
Per maggiori informazioni clicca qui

Per i visitatori dei siti extramann ingresso al Museo 9,00 euro azichè 18.00 euro, esibendo in biglietteria il ticket del sito visitato.
Promozione valida fino al 9 marzo 2020.

Info e Prenotazioni

848 800 288

+39 06 399 67 050 da cellulari e dall'estero

CORTO MALTESE. UN VIAGGIO STRAORDINARIO


Napoli

Coopculture

Biglietteria

Pacchetto
  • Mostra inclusa nel biglietto di ingresso al Museo

chiudi