Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • MFR | L’inganno degli occhi. Con Angelo Turetta
    MFR | L’inganno degli occhi. Con Angelo Turetta
    Roma - Lezioni e conferenze, 15/03/2019
  • Palazzo Merulana
    MFR | L’inganno degli occhi. Con Angelo Turetta
    Palazzo Merulana, 15/03/2019

MFR | L’inganno degli occhi. Con Angelo Turetta

Roma
Lezioni e conferenze

 

Il Mese della Fotografia a Roma 2019, alla sua prima edizione, promosso dall’associazione Faro, espone, narra e apre attraverso un grande evento cittadino al mezzo fotografico, raccontato da chi la fotografia la fa, tutti i giorni.

Oltre ad esporre la mostra L’Anima di Roma presentata da Franco Fontana e Quelli di Franco Fontana, dal 3 al 17 marzo 2019, Palazzo Merulana ospita numerosi eventi, tra talk, conferenze, incontri che indagano la fotografia nelle sue molteplici forme.

 

Si può “ingannare” attraverso la fotocamera la “visione reale”? È possibile mettere in discussione la realtà, ritenuta solida e sicura?

Angelo Turetta cercherà di avviare un percorso di interpretazione della realtà e della sua possibile “manipolazione” attraverso il linguaggio fotografico. Un viaggio per mettere in discussione la “visione reale” trasformandola in sguardo soggettivo dove tutto può diventare “visione irreale”.

Trascinare il reale, ritenuto certo e spostarlo verso una deriva poetica; “rompere” i fondamenti stessi del “vedere” attraverso la visione dei grandi maestri del passato e contemporanei come Henri Cartier Bresson, Robert Frank, William Klein, Eugene Smith, Andrè Kertèsz e altri più contemporanei, cercando anche la contaminazione con altre arti. Pittura, cinema, letteratura, arti che hanno influenzato la fotografia ma che sono state anche contaminate dalla stessa.

Sala delle Sculture

Angelo Raffaele Turetta, diplomato all’Accademia di Belle Arti inizia fotografando l’avanguardia teatrale negli anni ’70 ’80. Dal 1982 lavora con l’Agenzia Contrasto come ritrattista e reporter, seguendo in prevalenza temi sociali e di attualità nazionali (con particolare attenzione alla città di Roma) ed internazionali. Nel ’94 ha iniziato un viaggio di oltre un anno terminato nelle terre della camorra. Lavora dal ’93 al progetto di un ampio reportage sul cinema italiano, Insegna fotogiornalismo all’Istituto Europeo di Design. Collabora tramite Contrasto con periodici italiani e stranieri e come fotografo di scena nel cinema. Tra i riconoscimenti ottenuti dai lavori fotografici di Turetta figurano tredici primi posti consecutivi al Concorso Nazionale per la Fotografia di Scena (1996-2006) e il primo premio al World Press Photo Award nel 2001 (art section) e varie volte il CliCiak per il suo lavoro sul cinema. 

bookshop
guardaroba
caffetteria
sito accessibile

NEWS

  • In occasione dell’allestimento della mostra VITTORIO STORARO. SCRIVERE CON LA LUCE, che aprirà al pubblico a partire da venerdì             
    18 settembre 2020, le sale espositive di Palazzo Merulana saranno chiuse al pubblico nei giorni 16 e 17 settembre 2020.
    In questi due giorni, il CafeCulture seguirà i seguenti orari:
    mercoledì 16 settembre 2020, dalle 9 alle 21
    giovedì 17 settembre 2020, dalle 9 alle 15

 

 

  • DA MERCOLEDI' 15 LUGLIO 2020 PALAZZO MERULANA RIAPRE AL PUBBLICO
    MODALITA' DI VISITA

     

    Il biglietto di ingresso consente l’accesso alla Collezione Cerasi, rinnovata nel suo allestimento e integrata di nuove opere inedite, e alla mostra “Tina Modotti. L’Eros della Rivoluzione” 
    Gli accessi alle sale espositive sono contingentati e organizzati su turni di ingresso previsti ogni ora dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, per un massimo di 20 persone alla volta. 
    Per accedere alle sale espositive di Palazzo Merulana è obbligatorio per i visitatori indossare una mascherina che copra naso e bocca, che andrà tenuta indossata per tutta la durata della visita. Al loro ingresso, i visitatori saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea e per colori i quali questa risulterà superiore ai 37,5°C, l’accesso verrà negato. 
    All’interno delle sale espositive di Palazzo Merulana occorre mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, al fine di evitare assembramenti. L’accesso alle sale espositive è consentito esclusivamente accompagnati da una figura del Palazzo. 
    Si raccomanda a tutti i visitatori di Palazzo Merulana di seguire e rispettare con attenzione le regole sanitarie, poste a garanzia della salute e della sicurezza di tutti. Queste includono, oltre all’indossare una mascherina che copra naso e bocca per tutta la durata della visita, anche l’igienizzazione delle mani tramite una soluzione idro-alcolica resa disponibile all’ingresso delle sale espositive di Palazzo Merulana, e l’utilizzo degli ascensori strettamente consentito a persone con difficoltà deambulatorie o con particolari condizioni di salute che lo suggeriscano che comunque è possibile solo una persona per volta o più se appartenenti allo stesso gruppo familiare. 

Info e Prenotazioni

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti
+39 06 39967800

MFR | L’inganno degli occhi. Con Angelo Turetta


Roma

Coopculture

Biglietteria

chiudi