Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • L'importanza della ratifica della Convenzione di Faro
    L'importanza della ratifica della Convenzione di Faro
    una nota di Alleanza delle Cooperative Italiane Cultura
    focus su Arte & Natura

L'importanza della ratifica della Convenzione di Faro. una nota di Alleanza delle Cooperative Italiane Cultura

 

Notizia odierna che in Senato c'è stata una nuova sospensione del procedimento per la ratifica della Convenzione di Faro. 

In una nota congiunta Culturmedia, Confcooperative Cultura e AGCI esprimono il loro rammarico e auspicio che venga presto ripresa la discussione.

FONDAMENTALE AFFERMARE IL VALORE DELLA CULTURA E DEI BENI CULTURALI NEL NOSTRO PAESE
“Apprendiamo con grande dispiacere della sospensione della discussione in merito alla Ratifica della Convenzione di Faro - commentano dall’Alleanza delle Cooperative Italiane Irene Bongiovanni, Giovanna Barni e Carlo Scarzanella - . Ci auguriamo che, soprattutto in un Paese come il nostro, il riaffermare l’importanza della valorizzazione del Patrimonio Culturale non diventi oggetto di scontro politico. L’Italia ha un patrimonio unico e la Cultura è uno degli assi di sviluppo e crescita più significativi per il nostro Paese. La Convenzione di Faro guarda alla cura e alla gestione partecipata del Patrimonio: questa è la condizione essenziale per uno sviluppo sostenibile, come è emerso in tanti convegni e attraverso le tante buone pratiche cooperative. E’ un atto che riafferma alcuni Valori fondamentali di salvaguardia di tradizioni e storia, di coinvolgimento delle comunità, un documento che pone al centro i Beni Culturali. E’ anche un’occasione per riflettere su quanto lavoro c’è da portare avanti in questo contesto. Auspichiamo dunque che al più presto si possa riprendere la discussione, nella certezza che è sentire comune di tutto il Parlamento il fatto che la Cultura e i Beni Culturali in Italia sono un patrimonio da salvaguardare e valorizzare”

Per saperne di più sulla Convenzione di Faro