Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Incontri Collettiva | Tempi (retro-moderni). Il lavoro nella fabbrica rete
    Incontri Collettiva | Tempi (retro-moderni). Il lavoro nella fabbrica rete
    Roma - Iniziative Speciali, 14/02/2019
  • Palazzo Merulana
    Incontri Collettiva | Tempi (retro-moderni). Il lavoro nella fabbrica rete
    Palazzo Merulana, 14/02/2019

Incontri Collettiva | Tempi (retro-moderni). Il lavoro nella fabbrica rete

Roma
Iniziative Speciali

 

Presentazione e discussione intorno al libro “Tempi (retro-moderni)” di Francesca Re David.

Ne discutono
Francesca Re David, Fiom
Giulio Marcon, Collettiva
Marco Acquistapace, delegato Fiom Almaviva
Marta Minnielli, delegata Fiom Capgemini Italia
Coordina Roberta Carlini, giornalista

Fabbrica 4.0, robot, quarta rivoluzione industriale, nuova disoccupazione tecnologica, il capitalismo delle piattaforme e il capitalismo delle emozioni. Il determinismo tecnologico e un pensiero neoliberale per il quale l’uomo si deve sempre adeguare/adattare alle esigenze della rivoluzione industriale e della crescente divisione del lavoro. La rete che diventa la nuova fabbrica virtuale.
In questa realtà tecnica e neoliberale – molto ottocentesca in termini di sfruttamento del lavoro e dell’uomo – l’autrice riflette sul ruolo presente e futuro del sindacato e su come e perché le forme tecniche e neoliberali (di lavoro, di vita, di comunicazione, di conoscenza) siano diventate sempre più forme sociali, ma senza società e senza democrazia.

Modalità di partecipazione
Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti disponibili

bookshop
guardaroba
caffetteria
sito accessibile

 

  • DA MERCOLEDI' 15 LUGLIO 2020 PALAZZO MERULANA RIAPRE AL PUBBLICO
    MODALITA' DI VISITA

     

    Il biglietto di ingresso consente l’accesso alla Collezione Cerasi, rinnovata nel suo allestimento e integrata di nuove opere inedite, e alla mostra “Tina Modotti. L’Eros della Rivoluzione” 
    Gli accessi alle sale espositive sono contingentati e organizzati su turni di ingresso previsti ogni ora dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, per un massimo di 20 persone alla volta. 
    Per accedere alle sale espositive di Palazzo Merulana è obbligatorio per i visitatori indossare una mascherina che copra naso e bocca, che andrà tenuta indossata per tutta la durata della visita. Al loro ingresso, i visitatori saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea e per colori i quali questa risulterà superiore ai 37,5°C, l’accesso verrà negato. 
    All’interno delle sale espositive di Palazzo Merulana occorre mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, al fine di evitare assembramenti. L’accesso alle sale espositive è consentito esclusivamente accompagnati da una figura del Palazzo. 
    Si raccomanda a tutti i visitatori di Palazzo Merulana di seguire e rispettare con attenzione le regole sanitarie, poste a garanzia della salute e della sicurezza di tutti. Queste includono, oltre all’indossare una mascherina che copra naso e bocca per tutta la durata della visita, anche l’igienizzazione delle mani tramite una soluzione idro-alcolica resa disponibile all’ingresso delle sale espositive di Palazzo Merulana, e l’utilizzo degli ascensori strettamente consentito a persone con difficoltà deambulatorie o con particolari condizioni di salute che lo suggeriscano che comunque è possibile solo una persona per volta o più se appartenenti allo stesso gruppo familiare. 

Incontri Collettiva | Tempi (retro-moderni). Il lavoro nella fabbrica rete


Roma

Coopculture

Biglietteria

chiudi