Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • IO SONO IL VASO DI LARTHUZA
    Carmignano, Laboratori , dal 01/10/16 al 30/06/17
  • Museo archeologico F. Nicosia e Parco Archeologico di Carmignano
    Carmignano
    Museo archeologico F. Nicosia e Parco Archeologico di Carmignano
    Laboratori
    IO SONO IL VASO DI LARTHUZA, dal 01/10/16 al 30/06/17

IO SONO IL VASO DI LARTHUZA

Attività Didattiche
Toscana

 

Una visita guidata al Museo illustrerà agli alunni l’origine dell’alfabeto, la storia della scrittura e le testimonianze epigrafiche del mondo etrusco. Nella parte laboratoriale i bambini si cimenteranno a scrivere in etrusco su tavolette di cera o di argilla.

Come arrivare

Museo archeologico F. Nicosia e Parco Archeologico di Carmignano

Carmignano

Museo archeologico F. Nicosia e Parco Archeologico di Carmignano

Visualizza sulla Mappa

Obiettivi Didattici

Capire il presente attraverso la conoscenza della storia e dell’archeologia

bookshop
guardaroba
sito accessibile

Il Museo è accessibile ai disabili mediante piattaforma mobile

 

NEWS

giovedì 10 agosto, ore 21.00
Notte di San Lorenzo in compagnia degli Etruschi e delle stelle cadenti
attività per i più piccoli

Notte di San Lorenzo in compagnia degli Etruschi, l’appuntamento è per giovedì 10 agosto, alle 21.30, per un laboratorio alla scoperta della religione etrusca, dei suoi rituali e dei suoi dei. L’attività, promossa dalle cooperative Chora e CoopCulture, è pensata in particolare per bambini dai 5 ai 10 anni. 
Dopo una visita guidata al Museo i partecipanti potranno ricreare una copia in argilla del celeberrimo “Fegato di Piacenza”, noto più semplicemente come fegato etrusco, un modello bronzeo di fegato di pecora con iscrizioni etrusche, usato dai sacerdoti per le divinazioni.  I sacerdoti etruschi (aruspici) usavano questi modelli per l'interpretazione delle viscere degli animali sacrificati e ricavarne auspici sul destino.
E dopo aver partecipato al laboratorio tutti con il naso all’insù ad ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti.

Per partecipare è necessario prenotarsi a parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it, oppure chiamare il numero 055 8718124 (in orario di apertura del Museo). 

 


MOSTRE AL MUSEO

  • Il luogo di Uni’: Poggio Colla, un santuario etrusco nel Mugello

25 marzo -  3 settembre

Una stele e una base di statua con iscrizioni etrusche, pregevoli bronzetti votivi, buccheri decorati: alcuni piccoli ma preziosi oggetti costituiscono il suggestivo allestimento di questa mostra.

Il Museo Archeologico di Artimino festeggia così il sesto anno di vita regalandosi una mostra temporanea che inaugura un nuovo periodo di valorizzazione della struttura. L’esposizione focalizza l’attenzione sui reperti rinvenuti nel santuario di Poggio Colla, nel Mugello, risalenti a un periodo compreso tra il VII e il II secolo a.C di cui fu proprio l’archeologo Francesco Nicosia a iniziare gli scavi. Alcuni ritrovamenti e la lettura delle iscrizioni, in particolare della stele che in un passo sembra indicare appunto ‘il luogo di Uni’, hanno rafforzato l’ipotesi che sull’altura avesse sede anche il culto di una divinità femminile. Nell’esposizione l’accento è posto proprio sui caratteri femminili del santuario, come l’eccezionale scena di parto riprodotta su un piccolo frammento di vaso in bucchero, sicuramente la più antica scena di parto del mondo etrusco e probabilmente dell’antichità mediterranea. Una testina maschile di bronzo di età arcaica che per la sua elaborata capigliatura è identificata come una divinità, dà invece la misura della qualità delle importazioni nel santuario. Completano l’allestimento un ologramma della stele, al momento ancora in restauro, e alcune immagini delle operazioni di scavo oltre a un breve filmato realizzato dalla CNN sul ritrovamento.

 

‘Il luogo di Uni’: Poggio Colla, un santuario etrusco nel Mugello, curata dal Mugello Valley Archaeological Project (MVAP) e dalla Soprintendenza ABAP (Archeologia, Belle Arti e Paesaggio) per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, è organizzata in collaborazione con il Comune di Carmignano. Gli scavi di Poggio Colla, dopo l’iniziale studio di Nicosia, dal 1994 e per 21 anni sono stati condotti dal consorzio di università statunitensi (MVAP) sotto la direzione di Gregory Warden.

 

Info e Prenotazioni

Note : Scuola primaria (classe V)

NUMERO SCUOLE
848.082.408
da lunedì a venerdì ore 9.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
sabato ore 9.00 - 14.00

IO SONO IL VASO DI LARTHUZA

Coopculture

Costi


Carmignano

€ 50,00  

a classe oltre biglietto ingresso al Museo.

chiudi

IO SONO IL VASO DI LARTHUZA

Coopculture

Come prenotare


Museo archeologico F. Nicosia e Parco Archeologico di Carmignano

Al momento della prenotazione è necessario fornire:

i dati completi della scuola (nome, indirizzo, numero di telefono, fax, e-mail)
il numero dei partecipanti previsti (studenti e accompagnatori)
l’età degli studenti, la classe frequentata, l’eventuale presenza di studenti diversamente abili
il giorno e l’orario in cui si vuole effettuare l’attività, prevedendo delle possibili alternative

E' consigliabile prenotare entro massimo 15 giorni prima della data prevista per l’attività didattica. 

Il pagamento della visita deve essere effettuato entro 5 giorni dalla prenotazione; oltre tale termine, deve essere contestuale alla prenotazione.

 

Ingresso:

Per gli studenti il biglietto di ingresso è gratuito nei siti delle Soprintendenze Statali, dietro presentazione in biglietteria dell’elenco nominativo di studenti e

accompagnatori, firmato dal dirigente scolastico.

Per insegnanti / accompagnatori è prevista la gratuità nella misura di 1 ogni 10 alunni.

In occasione delle mostre, talvolta, potrebbe essere previsto il pagamento del biglietto d’ingresso ridotto per gli alunni.

I siti non statali prevedono in alcuni casi il biglietto d’ingresso ridotto per studenti e insegnanti.

chiudi