Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Castellammare di Stabia
    Scavi di Stabia

Scavi di Stabia

questo sito è nel circuito :

Napoli - Castellammare di Stabia
Aree Archeologiche

 

Stabiae svolgeva un importante ruolo strategico e commerciale già in età arcaica (VIII secolo a.C.). Il maggior addensamento abitativo va collocato tra la distruzione della città da parte di Silla (89 a.C.) e l'eruzione del Vesuvio (79 d.C.). In questo periodo, sul ciglio settentrionale del poggio di Varano, sorgono numerose ville in posizione panoramica, concepite prevalentemente a fini residenziali, con vasti quartieri abitativi, strutture termali, portici e ninfei splendidamente decorati. Villa S. Marco, così detta per la vicinanza di una cappella dedicata a S. Marco, fu esplorata in epoca borbonica, e riportata alla luce negli anni 50 del 900. La villa conserva intatto il suo impianto testimoniando il lussuoso abitare in età romana. L'atrio è dotato di un elegante tetto corinzio sostenuto da colonne, sul quale sono affacciati il larario, i cubicola ed il tablino. Il quartiere termale, la monumentale piscina con esedra ed ambulacri, gli hospitalia finemente decorati ad affresco, nonché il singolare giardino superiore circondato dalle colonne tortili sono testimonianza di un gusto eclettico e molto originale. Villa Arianna, scavata in epoca borbonica, rivela le sue caratteristiche di originalità e di particolarità dell'impianto, fortemente condizionato dall'andamento del pianoro su cui si erge. Della villa si conservano, tra gli altri ambienti, il triclinio, con le pitture che si riferiscono al mito di Arianna, e l'atrio dal quale sono stati staccati eleganti quadretti di figure come quello della Flora. L'apparato decorativo ad affresco, con frequenti soggetti di miniature, rivela la finezza e la perizia di realizzazione.

prendi nota!

Scavi di Stabia

Clicca sulla matita per prenderne nota nella tua agenda!

Come Arrivare

Castellammare di Stabia, Via Passeggiata Archeologica (Villa di S. Marco)

Circumvesuviana: linea Napoli-Sorrento fermata Via Nocera + Bus 1 Rosso

Servizi e Accessibilità

visite didattiche singoli
visite didattiche gruppi
visite didattiche scuole

ATTENZIONE!

Divieto di introduzione nelle aree archeologiche

Si informano i Visitatori e tutti i soggetti interessati (scuole, Tour Operator, guide turistiche, ecc.) che, a tutela degli affreschi e degli ambienti delle aree archeologiche di competenza di questa Soprintendenza e per garantire la sicurezza di tutti, a far data dal 15 gennaio 2015 NON E’ CONSENTITO introdurre all’interno degli scavi di Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia e del Museo di Boscoreale, borse, zaini, bagagli, custodie, le cui dimensioni siano superiori a 30x30x15 cm.
I Visitatori potranno lasciare i propri effetti personali al servizio di guardaroba gratuito presente presso tutti i varchi di accesso.
Tuttavia, in considerazione del fatto che nei momenti di maggior afflusso, i locali adibiti a guardaroba potrebbero non essere sufficienti a contenere i bagagli di tutti i Visitatori, si fa appello al senso di collaborazione dei fruitori delle aree archeologiche affinché le nuove disposizioni possano trovare piena applicazione.
In particolare, si richiede agli insegnanti che accompagnano le scolaresche in visita di accertarsi che gli studenti lascino i propri zainetti a bordo degli autobus o degli altri mezzi di trasporto con cui raggiungono gli scavi.

 

 

Info e Prenotazioni

Scuole:

ldal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
il sabato dalle 9.00 alle 14.00

199 104 114 – 848 082 408
+39 06 399 67 850 dai cellulari e dall’estero

199 104 114 Scuole/Schools

Scavi di Stabia

Castellammare di Stabia

Coopculture

Biglietteria

Biglietto combinato 1 giorno: Boscoreale, Oplontis, Stabiae*

Biglietto combinato 3 giorni: Pompei, Ercolano, Boscoreale, Oplontis, Stabiae*

 

Le tariffe di ingresso possono subire variazioni in concomitanza con mostre e/o eventi speciali.

Tariffe

Intero: € 5.50 Boscoreale, Oplontis, Stabiae* valido 1 giorno/valid for 1 day

€ 20.00 Biglietto 5 siti, Pompei, Ercolano, Boscoreale, Oplontis, Stabiae*_ valido 3 giorni/ valid for  3 days

 

(*) La visita alle Ville di Stabia è libera

Ridotto: € 2.75 Boscoreale, Oplontis, Stabiae*  valido 1 giorno /valid 1for  day 

€ 10.00 Biglietto 5 siti Pompei, Ercolano, Boscoreale, Oplontis, Stabiae* valido 3 giorni/ valid for 3 days

 

*Stabiae's Villas are free admission

 

Cittadini UE tra i 18 e i 24 anni

Altre Riduzioni
  • - cittadini di età compresa tra i 18 e i 24 anni compiuti della della Comunità Europea in base alla legge 
    28.09.1999 n. 275, e successive integrazioni tramite lettere ministeriali.
    Austria,Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca,Estonia,Finlandia, Francia, Germania, Grecia,Irlanda,Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ungheria, Confederazione Svizzera (Svizzera, Norvegia, Liechtenstein, Islanda).

    - docenti della Comunità Europea con incarico a tempo indeterminato delle scuole statali.

Gratuito: Cittadini sotto i 18 anni della Comunità Europea ed extracomunitari 
Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese
 

Altre condizioni di gratuità
  • - guide turistiche della Unione Europea nell'esercizio della propria attività professionale; 

    - interpreti turistici della Unione Europea nell'esercizio della propria attività professionale;  

    - dipendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali;

    - membri di ICOM (International Council of Museum);

    - membri di ICCROM (International organization for conservation of cultural heritage);

    - gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private della Unione Europea accompagnati da un insegnante ogni 10 alunni;

    - docenti e studenti delle facoltà di Architettura, Conservazione dei beni culturali, Scienze della formazione e corsi di laurea in Lettere o Materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle università e delle accademie di belle arti  ed iscritti alle rispettive scuole di perfezionamento, specializzazione e ai dottorandi di ricerca nelle sopraddette discipline di TUTTI i paesi membri dell'Unione Europea. Il biglietto è rilasciato agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l'anno accademico in corso;

    - studenti Socrates ed Erasmus delle suddette discipline;

    docenti di Storia dell'Arte degli Istituti liceali;

    - studenti delle scuole di: Istituto Centrale del Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico;

    - Dipendenti del Ministero dei Beni Culturali;

    giornalisti iscritti all'albo nazionale e giornalisti provenienti da qualsiasi altro paese, nell'espletamento delle loro funzioni e previa esibizione di idoneo documento comprovante l'attività professionale svolta;
     - cittadini della Unione Europea portatori di handicap ed un loro familiare o accompagnatore appartenente ai servizi di assistenza socio-sanitaria;

    - operatori delle associazioni di volontariato che svolgono, in base alle convenzioni in essere stipulate con il Ministero, ai sensi dell'art. 112, comma 8, del Codice, attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni culturali; 
     

Cards

Il sito rientra nel circuito campania>artecard

chiudi

Scavi di Stabia

Castellammare di Stabia

Coopculture

Prepara la tua visita

Visite Didattiche

Singoli
  • ATTENZIONE!

    Divieto di introduzione nelle aree archeologiche

    Si informano i Visitatori che, a tutela degli affreschi e degli ambienti delle aree archeologiche di competenza di questa Soprintendenza e per garantire la sicurezza di tutti, a far data dal 15 gennaio 2015 NON E’ CONSENTITO introdurre all’interno degli scavi di Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia e del Museo di Boscoreale, borse, zaini, bagagli, custodie, le cui dimensioni siano superiori a 30x30x15 cm.
    I Visitatori potranno lasciare i propri effetti personali al servizio di guardaroba gratuito presente presso tutti i varchi di accesso.
    Tuttavia, in considerazione del fatto che nei momenti di maggior afflusso, i locali adibiti a guardaroba potrebbero non essere sufficienti a contenere i bagagli di tutti i Visitatori, si fa appello al senso di collaborazione dei fruitori delle aree archeologiche affinché le nuove disposizioni possano trovare piena applicazione.

Gruppi
  • ATTENZIONE!

    Divieto di introduzione nelle aree archeologiche

    Si informano i visitatori e tutti i soggetti interessati (scuole, Tour Operator, guide turistiche, ecc.) che, a tutela degli affreschi e degli ambienti delle aree archeologiche di competenza di questa Soprintendenza e per garantire la sicurezza di tutti, a far data dal 15 gennaio 2015 NON E’ CONSENTITO introdurre all’interno degli scavi di Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia e del Museo di Boscoreale, borse, zaini, bagagli, custodie, le cui dimensioni siano superiori a 30x30x15 cm.
    I Visitatori potranno lasciare i propri effetti personali al servizio di guardaroba gratuito presente presso tutti i varchi di accesso.
    Tuttavia, in considerazione del fatto che nei momenti di maggior afflusso, i locali adibiti a guardaroba potrebbero non essere sufficienti a contenere i bagagli di tutti i Visitatori, si fa appello al senso di collaborazione dei fruitori delle aree archeologiche affinché le nuove disposizioni possano trovare piena applicazione.
    Si richiede ai Tour Operator, alle guide e agli accompagnatori turistici di informare i Visitatori sul divieto INDEROGABILE di introdurre bagagli all’interno delle aree archeologiche e di invitarli, perciò, a lasciare ogni effetto personale a bordo dei mezzi di trasporto con cui si spostano.

Scuole
  • ATTENZIONE!

    Divieto di introduzione nelle aree archeologiche

    Si informano i Visitatori e tutti i soggetti interessati (scuole, Tour Operator, guide turistiche, ecc.) che, a tutela degli affreschi e degli ambienti delle aree archeologiche di competenza di questa Soprintendenza e per garantire la sicurezza di tutti, a far data dal 15 gennaio 2015 NON E’ CONSENTITO introdurre all’interno degli scavi di Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia e del Museo di Boscoreale, borse, zaini, bagagli, custodie, le cui dimensioni siano superiori a 30x30x15 cm.
    I Visitatori potranno lasciare i propri effetti personali al servizio di guardaroba gratuito presente presso tutti i varchi di accesso.
    Tuttavia, in considerazione del fatto che nei momenti di maggior afflusso, i locali adibiti a guardaroba potrebbero non essere sufficienti a contenere i bagagli di tutti i Visitatori, si fa appello al senso di collaborazione dei fruitori delle aree archeologiche affinché le nuove disposizioni possano trovare piena applicazione.
    In particolare, si richiede agli insegnanti che accompagnano le scolaresche in visita di accertarsi che gli studenti lascino i propri zainetti a bordo degli autobus o degli altri mezzi di trasporto con cui raggiungono gli scavi.

chiudi

Scavi di Stabia

Castellammare di Stabia

Coopculture

Orario

Aperto

08.30 - 17.00

dal 1° novembre al 31 marzo

08.30 - 19.30

1° aprile al 31 ottobre

Chiuso

1 gennaio, 25 dicembre, 1 maggio

Biglietteria

Un'ora e mezza prima della chiusura

 

chiudi