Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion
    CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion
    focus su I Grandi Eventi
  • CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion
    CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion
    focus su I Grandi Eventi
  • CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion
    CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion
    focus su I Grandi Eventi

CoopCulture a LuBeC con Caracalla Full Immersion

 

CoopCulture a LuBeC con
Caracalla Full Immersion
Audio-video-guida delle Terme di Caracalla
 

giovedì 12 e venerdì 13 ottobre 2017 

Caracalla Full Immersion è un progetto di innovazione e sviluppo sperimentale promosso da Coopculture con il Consiglio Nazionale delle Ricerche per riconnettere musei e territori.  
Una nuova esperienza di visita delle Terme di Caracalla grazie al supporto di un audio-video-guida: attraverso un visore in specifici punti del monumento il visitatore può guardarsi intorno e vedere gli ambienti ricostruiti in tutto il loro antico splendore mentre ne ascolta la descrizione con una visione tridimensionale.

La ricostruzione immersiva a 360 gradi, perfettamente sovrapponibile alla visione reale del monumento, produce uno straordinario effetto di potenziamento percettivo e una immediata comprensione dell’aspetto originario degli spazi architettonici.  Il visitatore  è trasportato indietro nel tempo e vede gli ambienti che sta percorrendo nella situazione architettonica e decorativa originale del terzo secolo.
Per rendere ancora più verosimile l’aspetto originario, sono stati ricollocati virtualmente arredi scultorei e statue asportati dalle terme nel corso dei secoli, tra cui due capolavori di statuaria antica conservati al museo archeologico di Napoli: l’Ercole e il Toro Farnese.
Cardboard Virtual Reality, una nuova tecnologia che  permette di condensare gli apparati macchinosi e potenti - che erano prima indispensabili per questo tipo di fruizione - in un sistema leggero e portatile.  La visione immersiva avviene con la stessa naturalezza della visione normale riducendo al minimo fenomeni di vertigine e fastidio visivo talvolta connessi all’uso dei visori.

 

Venerdì 13 ottobre 2017 | 11.00-13.00
Workshop Full Immersion alle Terme di Caracalla

Apre e modera
Annalisa Giachi, Responsabile Ricerca Promo PA Fondazione
 
Introducono
Giovanna Barni e Francesco Cochetti, CoopCulture
 
Raccontare, comprendere, conoscere: dal processo allo strumento per la valorizzazione integrata
Francesco Antinucci, Ricercatore Associato, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Scienze e delle Tecnologie della Cognizione
 
Il museo come hub spazio-temporale del territorio
Francesco Prosperetti, Soprintendente Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma
Paolo Giulierini, Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli
 
 
“La realizzazione della visita immersiva alle Terme di Caracalla è stato per CoopCulture un impegno importante. Il risultato , ne sono convinta, è straordinario ed emotivamente forte senza tradire la correttezza filologica. E’ la prova che una ricostruzione accurata nel più piccolo dettaglio è capace di aumentare la nostra capacità di comprendere il luogo che stiamo visitando e ci permette di conoscerlo con un grado aggiuntivo di vivezza di realtà."
 - Giovanna Barni, Presidente CoopCulture