Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Concerti al Quirinale
    Concerti al Quirinale
    news
  • Concerti al Quirinale
    Concerti al Quirinale
    news

Concerti al Quirinale

 

 

I CONCERTI AL QUIRINALE
Produzione di Radio3 in collaborazione con Rai Quirinale e con la Presidenza della Repubblica.

A causa di urgenti restauri, la Cappella Paolina sarà inagibile per diversi mesi.
I concerti della domenica, pertanto, si terranno in altre Sale del Quirinale.

I concerti sono trasmessi alle ore 11,50 in diretta su Radio 3 e attraverso i collegamenti Euroradio in molti paesi d'Europa.

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI 

  • Domenica 26 novembre 2017

tradizionale Ballu Sardu
tradizionale, Tonino Cau Saludos 
tradizionale Barones
tradizionale, Tonino Cau Ballu Cantau
tradizionale, Tonino Cau Amore Lontanu
tradizionale, Tonino Cau Crufessones
tradizionale, Tonino Cau Intendo Sonos
tradizionale, Tonino Cau Mamma non cheret 
tradizionale, Tonino Cau Federicu
tradizionale, Tonino Cau Ballo Sardo

Tenores di Neoneli

Tonino Cau, Su basciu (basso); Ivo Marras, Sa mesuoghe (mezzavoce); Roberto Dessì, Sa contra (contralto); Giuseppe Luigi PirasAngelo Piras, Sa ‘oghe (voce solista); Orlando MasciaEliseo Mascia, launeddas, organetto, scacciapensieri, zufoli, tamburelli.
Un concerto antico e modernissimo con la vocalità dei Tenores di Neoneli, gruppo fondato da Tonino Cau nel 1976 e che da un piccolo centro del Barigadu, in provincia di Oristano, ha portato in tutto il mondo e rinnovato una forma di canto che è anche anima di una comunità e veicolo di contenuti sociali.

 

  • Domenica 3 dicembre 2017

Michael Nyman  (1944)
Miserere Paraphrase  (1989)
per violino e pianoforte 

 Fausto Romitelli  (1963-2004)
da Due Domeniche alla periferia dell'impero:
- Seconda Domenica: Omaggio a Gerard Grisey (2000)
 

Mauro Montalbetti  (1969)
A ricompor l’infranto (2014) 

Philip Glass   (1937)
Façades  (1981)

Carlo Boccadoro   (1963)
2 movimenti da Le sette stelle (2012)

Luca Francesconi   (1956)
Mambo  (1987)
per pianoforte 

 Michael Torke   (1961)
da Telephone Book:
-  The White Pages  (1995)

 Sentieri Selvaggi; flauto, Paola Fre;  clarinetto, Mirco Ghirardini; pianoforte, Andrea Rebaudengo; violino, Piercarlo Sacco; violoncello, Aya Shimura;
Carlo Boccadoro, 
direttore

Nel 2017 il gruppo milanese Sentieri Selvaggi celebra vent’anni di attività: un periodo attraversato non solo come interpreti della nuova musica, ma anche come osservatori, critici e promotori di esperienze musicali inedite. Dagli esordi ai progetti recenti, che rileggono anche la storia della musica d’oggi in Italia, Sentieri Selvaggi è rimasta una delle realtà più interessanti, autonome e vivaci del nostro mondo culturale e musicale.

 

  • Domenica 10 dicembre 2017

Luis Bacalov  (1933 – 2017)
Il Postino  (1994) 

Carlos Gardel  (1887 – 1935)
Por una cabeza  (1935) 

Astor Piazzolla  (1921 – 1992)
Primavera Porteña  (1970) 

Astor Piazzolla
Milonga del Ángel  (1965) 

Astor Piazzolla
Adiós Nonino  (1959) 

Astor Piazzolla
Tanguedia  

Astor Piazzolla
La Muerte del Ángel  (1960) 

Astor Piazzolla
Escualo

Astor Piazzolla
Violentango 

Duettango: pianoforte, Filippo Arlia;  bandoneon, Cesare Chiacchiaretta

Nato nel 2008 per iniziativa di Filippo Arlia, pianista e direttore d’orchestra, Duettango ha portato la musica di Astor Piazzolla alla Carnegie Hall di New York e in tutta Europa, tenendo anche a battesimo per l’Italia la sua opera “Maria de Buenos Aires”. Cesare Chiacchiaretta, l’altra parte del duo, è uno degli interpreti del Bandoneon oggi più reputati al mondo.


MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

I  concerti sono gratuiti. Occorre prenotarsi. 
La prenotazione è nominativa, non cedibile e si può effettuare con le seguenti modalità:

  • on line
  • tramite Call center, tel. 06 39.96.75.57, da lunedì a venerdì 9.00–13.00 / 14.00-17.00, sabato 9.00–14.00, domenica chiuso.
  • presso INFOPOINT, Centro informazioni e prenotazioni (Salita di Montecavallo, 15), il martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 9.00 alle 17.00.

 

Gli spettatori dovranno presentarsi 50 minuti prima dell’inizio del concerto muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità. Qualora i dati anagrafici dei nominativi, indicati al momento della prenotazione, non coincidano con i dati risultanti dai documenti, non sarà consentito l’accesso. I minori di 12 anni devono essere accompagnati da un adulto.  In caso di ritardo rispetto all’orario indicato non sarà possibile entrare.
Il concerto potrà essere annullato per ragioni istituzionali.
La procedura di prenotazione per l’accesso comporta un costo di € 1,50.
Il rimborso di quanto versato potrà essere richiesto solo in caso di annullamento del concerto.
Non sono consentite riprese audio-video.

link: