Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova
    Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova
    Roma - Mostre, dal 16/12/16 al 12/03/17
  • Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova
    Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova
    Roma - Mostre, dal 16/12/16 al 12/03/17
  • Scuderie del Quirinale
    Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova
    Scuderie del Quirinale, dal 16/12/16 al 12/03/17

Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova

Roma
Mostre

 

Nel 2016 ricorre un anniversario di fondamentale importanza per la storia civile e culturale dell’Europa e, in particolare, dell’Italia.

Risale infatti al 1816 il rientro a Roma dei capolavori artistici e archeologici dello Stato Pontificio requisiti dai napoleonici. Questo episodio fu preceduto e accompagnato dal recupero da parte di altre amministrazioni della penisola di molti degli oltre 500 dipinti che,  tra il 1796 e il 1814 nel corso delle campagne militari francesi, erano stati prelevati dai territori italiani, inviati a Parigi e selezionati per essere esposti nel nascente Museo del Louvre.

Contemporaneamente al rientro delle opere migrate in Francia, l’Italia tutta si troverà a interrogarsi per la prima volta sul destino di migliaia di opere d’arte che avevano abbandonato chiese e conventi a seguito della soppressione degli ordini religiosi nei primi anni dell’Ottocento. La fortuna del Museo del Louvre come museo universale, le perdite di alcuni capolavori rimasti in Francia, ma soprattutto la demanializzazione di una vera e propria massa di opere d’arte accumulatesi in depositi improvvisati, alimentarono un dibattito vivace sul valore pubblico del patrimonio artistico,  favorendo l’apertura di musei ancora oggi tra le realtà più significative del Paese: è il caso, ad esempio,   della Pinacoteca di Brera, delle Gallerie dell’Accademia di Venezia o della Pinacoteca di Bologna.

E’ all’interno di questi come di altri musei, in Italia e all’estero, i quali osservarono con interesse l’esperienza del Louvre, che si procedette a una rivisitazione della storia dell’arte con avanzamenti significativi sia sul piano critico, sia nella valorizzazione del patrimonio culturale.

L’interesse della mostra è dunque quello di ripercorrere le tappe salienti della vicenda storica, ma soprattutto di restituire una lettura critica in grado di sensibilizzare oggi il pubblico al valore che assunse allora il patrimonio culturale nazionale, visto per la prima volta come strumento principe di educazione del cittadino e, insieme, perno di una comune identità europea.

Tale lettura è sembrata ancora oggi di stringente attualità, per cui l’esposizione si pone anche come occasione per riflettere sul patrimonio culturale come terreno privilegiato per la definizione di una lingua comune dell’Europa.

link:

laboratori
bookshop
guardaroba
caffetteria
sito accessibile

Info e Prenotazioni

dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
sabato dalle 9.00 alle 14.00

Informazioni, prenotazioni, visite guidate per singoli e gruppi
06 39967500

 

Informazioni, prenotazioni, visite guidate per le scuole

848 082 408

Il Museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova


Roma

Coopculture

Tariffe

Biglietto d'ingresso
  • - Intero € 12
  • - Ridotto € 9.50
Altre Riduzioni
  • Ridotto per: 

    - giovani dai 18 ai 25 anni

    - insegnanti in attività, esclusi professori universitari

    - gruppi con prenotazione obbligatoria (minimo 7 persone - massimo 25 persone) 

    - gruppi convenzionati

    - forze dell'ordine e militari con tessera di riconoscimento

Altre Riduzioni Biglietto Evento
  • Gratuito per:

    - gruppi scolastici con prenotazione obbligatoria 

    - under 18

    - disabile (accompagnatore gratuito)

    - invalido (accompagnatore gratuito)

    - guide e accompagnatori turistici con tesserino di tutto il territorio nazionale

    - possessori tessera icom e icrom

    - personale mibact

Gruppi
  • Visite didattiche alla mostra in corso

    € 100.00 

    Prenotazione obbligatoria (min. 7 max 25 persone), call center +39 06 399 67 450

Scuole
  • Visite didattiche alla mostra in corso per la Scuola secondaria

    € 80.00
    Prenotazione obbligatoria (min. 7 max 25 studenti), call center 848 082 408/ da cellulari e dall'estero +39 0639967200

Diritto di prenotazione
  • singoli 

    € 2.00

     

    gruppi 

    obbligatoria, € 30.00 (min 7 - max. 25 persone)

     

    scuole 

    obbligatoria, € 20.00 (min 7 - max. 25 studenti)

Visite Didattiche e altri servizi acquistabili
    • Visita in italiano per singoli alla mostra in corso 

    Sabato, domenica e festivi
    Orario: 10.30, 12.00, 16.30, 18.00
    Costo: 5.00 
     

    • Visita alla mostra e laboratorio per i ragazzi dai 7 agli 11 anni 

    domenica dalle 16.00 alle 18.00 
    attività euro 8,00 per ragazzo
    prenotazione consigliata euro 2.00 

chiudi