Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Visita alla Tenuta di Castelporziano
    Visita alla Tenuta di Castelporziano
    apertura al pubblico
    news
  • Visita alla Tenuta di Castelporziano
    Visita alla Tenuta di Castelporziano
    apertura al pubblico
    news
  • Visita alla Tenuta di Castelporziano
    Visita alla Tenuta di Castelporziano
    apertura al pubblico
    news
  • Visita alla Tenuta di Castelporziano
    Visita alla Tenuta di Castelporziano
    apertura al pubblico
    news

Visita alla Tenuta di Castelporziano. apertura al pubblico

 

La Tenuta Presidenziale di Castelporziano dista circa 25 Km dal centro di Roma e si estende su una superficie di 60 Km2 (6039 ettari) comprendendo alcune storiche tenute di caccia quali “Trafusa, Trafusina, Riserve Nuove e Capocotta”.
Confina ormai con la periferia della città fino al litorale romano, comprendendo circa 3,1 Km di spiaggia ancora incontaminata.
A Castelporziano sono presenti la maggior parte degli ecosistemi costieri tipici dell’ambiente mediterraneo.

VISITA IL SITO WEB DEL PALAZZO DEL QUIRINALE

 

PERCORSI DI VISITA
La durata complessiva di ciascun percorso include i trasferimenti e la sosta ristoro, durante la quale (dalle ore 12.30 alle ore 14.30 a seconda del percorso) è possibile usufruire del servizio bar-ristorante della Tenuta.
Ciascuna visita ha inizio con la proiezione di un breve filmato introduttivo.

Percorso Storico-artistico
Disponibile da metà gennaio a metà giugno e da metà settembre a metà dicembre.
La visita comprende: museo archeologico, Castello, residenza storica e salone dei trofei, Chiesa di San Filippo Neri, Coffee house e limonaia, giardino storico della Regina con gli antichi mosaici, roseto, antico fontanile, mostra delle carrozze.
Durata complessiva: h 4.30’ circa.

Percorso Archeologico
Disponibile da metà settembre a metà novembre e da metà marzo a metà giugno.

Dopo la visita del museo archeologico, con la navetta si raggiunge la località Tor Paterno per visitare la villa imperiale e l’acquedotto romano; si risale sulla navetta e, percorrendo via del Telefono e via delle Riserve, si giunge al fontanile della dogana. Il percorso si snoda in diversi ambienti di interesse naturalistico della Tenuta.
Durata complessiva: h 5.30’ circa.

Percorsi Naturalistici
Disponibili da metà settembre a metà novembre e da metà marzo a metà giugno.

Al fine di limitare l’impatto sull’area naturale protetta, le visite saranno effettuate a rotazione in 4 aree distinte: Capocotta - Via Antica, Malafede, Tor Paterno, Malpasso. 
E’ sempre disponibile il percorso naturalistico nell’area di Capocotta-Riserva di Lauro, accessibile alle persone con disabilità motoria.
Gli itinerari proposti consentono al visitatore di conoscere i diversi ecosistemi tipici della Tenuta. 
Tutti i percorsi naturalistici si concludono con la visita alla stazione di inanellamento operativa nel periodo marzo-giugno, e al museo naturalistico.
La durata complessiva dei singoli percorsi e la durata media dei relativi sentieri è indicata nelle corrispondenti schede.

  1. Percorso Capocotta - Riserva di Lauro
    Si sviluppa all’interno di un querceto misto (cerro, farnetto) con carpino bianco e carpino orientale, utilizzato in passato per la produzione di legname, dove è anche possibile incontrare cinghiali, daini, esemplari di upupa, ghiandaia e diverse specie di picchi. Tutta l’area è stata oggetto di un importante intervento di recupero e riqualificazione ambientale avendo subìto, prima dell’acquisizione da parte della Presidenza della Repubblica, intense trasformazioni a fini speculativi. Particolarmente interessante l’osservazione della ripresa della vegetazione autoctona.
    DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 5.30'
    DURATA MEDIA dei sentieri: h 1.30
    LUNGHEZZA: 2.610 mt lineari
     
  2. Percorso Capocotta - Via Antica
    L’ itinerario rappresenta un’estensione del percorso precedente e, attraverso varie tipologie di querceti misti a prevalenza di cerro e farnetto, segue anche una delle rare vie di comunicazione che anticamente portavano a Capocotta, centro di leggende mitologiche e delle tradizioni poetiche dell’antica Ausonia. Gli alberi più vetusti ospitano importanti specie di invertebrati legati al legno in decomposizione, tra cui alcune di interesse comunitario.
    DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 6.00’
    DURATA MEDIA dei sentieri: h 2.30
    LUNGHEZZA: 3.530 mt lineari
     
  3. Percorso Malafede
    Il percorso permette di costeggiare l’area di protezione integrale della sughera. Si svolge in un bosco d’alto fusto a dominanza di querce: cerro, farnetto, virgiliana, roverella, crenata, leccio e maestosi esemplari di sughera. Ai margini del bosco sono frequenti arbusti sempreverdi (fillirea, lentisco, mirto, erica, cisti). La riduzione delle attività forestali sta favorendo la ripresa della lecceta e della macchia mediterranea. L’ambiente rappresenta un rifugio ottimale per cinghiali e daini. Di particolare interesse la fauna invertebrata e la flora erbacea tipica dei substrati sabbiosi aridi, con locali presenze di zone umide. È inoltre possibile osservare l’area agricola dedicata al pascolo brado di bovini ed equini maremmani.
    DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 6.00’
    DURATA MEDIA dei sentieri: h 2.30 
    LUNGHEZZA: 3.330 mt lineari
     
  4. Percorso Tor Paterno
    L’itinerario,  oltre alle testimonianze archeologiche dell’area di Tor Paterno, racchiude in poco spazio molti degli ambienti naturali presenti a Castelporziano. Si snoda attraverso leccete, pinete, macchia mediterranea e boschi di caducifoglie. Costeggia inoltre l’area umida più estesa della Tenuta sulle cui sponde crescono salici e pioppi e dove non è difficile osservare diverse specie di uccelli acquatici e palustri, alcuni rettili e anfibi acquatici, numerose specie di insetti e crostacei sia acquatici sia delle rive degli specchi d’acqua. Lungo il percorso è situato un attivo e importante centro di inanellamento dell’avifauna.
    DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 5.45’
    DURATA MEDIA dei sentieri: h 2:30’
    LUNGHEZZA: 4.250 mt lineari
     
  5. Percorso Malpasso
    Si snoda nell’ambito di un paesaggio molto articolato, caratterizzato da basse colline. Ai pianori sommitali, ricoperti da boschi di pino e leccio, si alternano valli e forre con vegetazione tipica delle zone umide e fresche (cerro, carpino bianco), ove è possibile incontrare cinghiali, lepri e caprioli. L’avifauna è molto ricca, degna di nota è la presenza di una delle colonie di nibbio bruno più numerose del Lazio. Tra gli invertebrati si incontrano numerose specie tipiche anche di ambienti di pianura relativamente “freddi”. Molto interessante è l’area agricola contigua, ricca d’acqua, ove fauna domestica e selvatica convivono.
    DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 6.30’
    DURATA MEDIA dei sentieri: h 3.30’ 
    LUNGHEZZA: 6.400 mt lineari

 

MODALITA' DI PRENOTAZIONE

  • Prenotazione on line
  • Call center, tel. 06 39.96.75.57
    da lunedì a venerdì 09.00-13.00 / 14.00-17.00, sabato 09.00-14.00, domenica   chiuso
  • INFOPOINT
    Centro informazioni e prenotazioni, Salita di Montecavallo 15, adiacente Piazza del Quirinale. Operativo nei giorni di martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica, dalle 9.00 alle 17.00.
  • Per le scuole, tel. 06.51098316, tenuta@quirinale.it.

 

È richiesta la prenotazione almeno 5 giorni prima della data della visita.
I gruppi sono organizzati per un massimo di 30 persone per visita.
Il biglietto è nominativo e vincolato ad una data e ad un orario. In caso di ritardo rispetto all’orario previsto per la visita non sarà più possibile accedere alla Tenuta.
L’intestatario, la data e l’orario di visita non possono essere modificati e il biglietto non è rimborsabile.
La visita prenotata potrebbe essere annullata in relazione ad attività istituzionali del Presidente della Repubblica, a specifiche esigenze organizzative e funzionali del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, nonché in relazione ad esigenze di conservazione e cura del patrimonio naturalistico e ambientale della Tenuta. In tal caso sarà possibile effettuare la visita in altro orario, data o percorso ovvero ottenere il rimborso di quanto versato.
In caso di condizioni meteorologiche avverse, il Segretariato generale si riserva di modificare il percorso naturalistico ed il percorso archeologico. Qualora i sentieri non risultino praticabili, sarà comunque garantito, in luogo dei predetti percorsi, il percorso storico-artistico, ferma restando la visita, rispettivamente, del museo archeologico e del museo naturalistico.
I visitatori sono accompagnati da personale volontario e da tirocinanti universitari. A tal fine sono state stipulate convenzioni con Italia Nostra, Legambiente, LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), WWF (World Wide Fund for Nature) e con l’Università degli Studi di Roma "La Sapienza", l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, l’Università degli studi di Roma Tre e l’Università degli studi della Tuscia.
Non è consentito accedere in Tenuta con veicoli privati. I visitatori, muniti del titolo di accesso e di un documento di riconoscimento in corso di validità, dovranno presentarsi all’orario di inizio della visita presso il parcheggio di via Erminio Macario, all’altezza del civico n.60 (capolinea navetta), ovvero presso l’ingresso della Tenuta di Via Cristoforo Colombo n. 1671, incrocio Via di Malafede (ingresso pedonale, senza possibilità di parcheggio nelle aree adiacenti). Qualora i dati anagrafici dei visitatori, indicati al momento della prenotazione, non coincidano con i dati risultanti dai documenti, non sarà consentito l’accesso.

 

COSTO DELLE VISITE
Le visite hanno un costo di 10 euro, comprensivo della prenotazione obbligatoria di € 1,50.

INGRESSI GRATUITI: accedono gratuitamente coloro che abbiano un’età inferiore ai diciotto anni; insegnanti e studenti che partecipano a visite organizzate dagli istituti scolastici; persone con disabilità e un loro familiare o altro accompagnatore; docenti e studenti delle facoltà universitarie relative alle seguenti classi di laurea: Architettura, Conservazione dei beni culturali, Scienze della formazione, Lettere e filosofia limitatamente ai corsi di laurea in Lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico, Archeologia, Storia dell'arte, Biologia, Scienze della natura, Scienze forestali e ambientali, Scienze dell’ambiente e del territorio, Scienze zootecniche, Conservazione e restauro dell'ambiente forestale e difesa del suolo, previa esibizione del certificato di iscrizione all’anno accademico in corso; docenti e studenti delle Accademie di belle arti, previa esibizione del certificato di iscrizione all’anno accademico in corso.
L’IMPORTO DELLE PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA E’ DOVUTO ANCHE PER GLI INGRESSI GRATUITI. SONO ESENTATI ESCLUSIVAMENTE GLI INSEGNANTI E GLI STUDENTI CHE PARTECIPANO A VISITE ORGANIZZATE DAGLI ISTITUTI SCOLASTICI.

RIDUZIONI: per i visitatori di età compresa fra i 18 e i 25 anni e superiore ai 65 anni, e per gli insegnanti delle scuole statali, il costo è di 5 euro comprensivo della prenotazione obbligatoria di € 1,50.

 

MODALITÀ DI PAGAMENTO
Carta di credito in caso di acquisto di biglietti on line. Carta di credito o bonifico bancario in caso di acquisto tramite Call center. Carta di credito, bancomat o contanti in caso di acquisto presso l’INFOPOINT.

 

AVVERTENZE E PRESCRIZIONI PER LA VISITA
La Tenuta è area naturale protetta, al cui interno sono presenti animali selvatici (cinghiali, daini, caprioli, vipere, etc.), nonché numerose specie entomologiche (api, vespe, calabroni e tafani) la cui puntura può provocare reazioni organiche avverse. Per coloro che non presentano patologie incompatibili con la visita dell’area naturale è, comunque, consigliabile dotarsi di repellenti contro le punture di insetti.
La visita in un’area naturale protetta richiede rispetto per la flora e la fauna presenti: si invitano i visitatori a non avvicinarsi agli animali selvatici e a non toccare o raccogliere elementi dell’ambiente naturale, fiori ed esemplari delle specie botaniche.
I visitatori devono avere un abbigliamento idoneo, calzare scarpe chiuse adatte ad un’escursione su sentieri a fondo naturale e indossare indumenti adeguati; in mancanza, può essere preclusa la partecipazione alla visita.
Le visite sono ammesse solo lungo i percorsi prestabiliti e, in considerazione della natura dei luoghi e della presenza di animali selvatici, è vietato allontanarsi dal gruppo. Si richiede, inoltre, di disattivare la suoneria dei cellulari e di evitare altri rumori molesti.
E’ consigliato dotarsi di acqua da bere. E’ consentito portare alimenti. 
Non è consentito condurre animali domestici.
A causa dell’elevato livello di rischio di incendi boschivi è vietato fumare durante il percorso. 
Come in tutte le aree naturali protette, è richiesto di non abbandonare rifiuti, neanche biodegradabili o di origine organica, nell’ambiente.

 

 

PRENOTAZIONE ONLINE


Percorso Storico-Artistico

Orari: 9.30 – 10.30 – 11.30 dal 17 gennaio al 12 marzo 

Orari: 09.00 e 10.45 dal 14 marzo all' 11 giugno

Prenota la visita

 

Percorso Archeologico

Orario: 10.15 dal 14 marzo all'11 giugno 

Prenota la visita

 

Percorso naturalistico Capocotta - Riserva di Lauro

Orario: 09.15 dal 14 marzo  all'11 giugno

Prenota la visita

 

Percorso naturalistico Tor Paterno

Orario: 09.30 dal 14 marzo all’11 giugno 

Prenota la visita

 

 

GIORNI DI APERTURA
Per il pubblico: martedì – sabato – domenica
Per le scuole: mercoledì e giovedì.

La Tenuta sarà chiusa durante il periodo pasquale e le festività natalizie (dal 19 dicembre 2016 al 9 gennaio 2017), per le celebrazioni della Festa della Repubblica, nei giorni 25 aprile e 1° maggio.
La visita prenotata potrebbe essere annullata in relazione ad attività istituzionali del Presidente della Repubblica, a specifiche esigenze organizzative e funzionali del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, nonché in relazione ad esigenze di conservazione e cura del patrimonio naturalistico e ambientale della Tenuta. In tal caso sarà possibile effettuare la visita in altro orario, data o percorso ovvero ottenere il rimborso di quanto versato.
In caso di condizioni meteorologiche avverse, il Segretariato generale si riserva di modificare il percorso naturalistico ed il percorso archeologico. Qualora i sentieri non risultino praticabili, sarà comunque garantito, in luogo dei predetti percorsi, il percorso storico-artistico, ferma restando la visita, rispettivamente, del museo archeologico e del museo naturalistico.

 

ORARI

Percorso storico-artistico: disponibile dal 17 gennaio all' 11 giugno, con inizio della visita nei seguenti orari:

9.30- 10.30  e 11:30 (periodo dal 17 gennaio al 12 marzo)
09.00 e 10.45 (periodo dal 14 marzo al 11 giugno).
Percorso archeologico: disponibile dal dal 14 marzo all’11 giugno, nel seguente orario: 10:15.
Percorsi naturalistici: disponibili dal 14 marzo all’11 giugno.

Per il periodo dal 14 marzo all' 11 giugno, saranno disponibili i seguenti percorsi naturalistici, negli orari a fianco indicati:

  • Tor Paterno: 9.30
  • Capocotta-Riserva di Lauro: 9.15

 

 

INGRESSO

Per il pubblico: È necessario presentarsi all’orario di inizio della visita presso il punto di raccolta, situato nel parcheggio di via Erminio Macario, all’altezza del civico 60 (capolinea navetta), ovvero presso l’ingresso della Tenuta di Via Cristoforo Colombo n. 1671, incrocio Via di Malafede (ingresso pedonale, senza possibilità di parcheggio nelle aree adiacenti). Non è in alcun caso consentito l’accesso in Tenuta con veicoli privati.
Per le scuole: È necessario presentarsi 30 minuti prima dell’orario di inizio della visita concordato, con i mezzi messi a disposizione dall’istituto scolastico, presso l’ingresso della Tenuta di via Cristoforo Colombo n. 1671, incrocio via di Malafede.

 

CONTROLLI DI SICUREZZA

All'ingresso, ogni visitatore sarà sottoposto ai necessari controlli di sicurezza.
Non è consentito:

  • introdurre valigie, trolley, bottiglie di vetro, lattine, oggetti appuntiti, taglienti o contundenti;
  • fotografare o effettuare videoriprese;
  • uscire dai percorsi indicati;
  • toccare gli arredi e le opere;
  • fumare (anche sigarette elettroniche).
  • Non sono ammessi animali.

E' necessario rispettare le indicazioni generali riportate sulla segnaletica presente in Tenuta.

 

COME ARRIVARE

Per le scuole: 
ingresso in Tenuta con mezzi propri da via Cristoforo Colombo n.1671- incrocio con via di Malafede.
Per il pubblico: 
Indicazioni Per Il Punto Di Raccolta In Via Erminio Macario:

  • con l’auto, si percorre la via Cristoforo Colombo (Roma) fino al bivio con via di Malafede. Quindi, prendere via di Malafede e dopo 1,7 km svoltare a destra su via Erminio Macario. Il punto di raccolta dei visitatori è nel parcheggio di via Erminio Macario, all’altezza del civico n. 60, da dove partirà la navetta COTRAL per accompagnare i visitatori all’interno della Tenuta;
    mappa
    street view di via Erminio Macario 60
     
  • con i mezzi pubblici:
    dalla Stazione Termini, prendere Metro B (direzione Laurentina) per 4 fermate – scendere fermata Piramide – Porta San Paolo – prendere Roma – Lido per 5 fermate – scendere stazione Casal Bernocchi – a piedi per 200 metri fino a fermata bus Garra/Scuola (77373) – prendere linea 13 per 5 fermate – scendere fermata Stoppa/Carotenuto (80596) – a piedi per 300 m fino al Parcheggio di via Erminio Macario, all’altezza del civico n. 60;

    dall’Aeroporto di Fiumicino, prendere Treno FL1 direzione Settebagni per 8 fermate – scendere Stazione Ostiense – cambiare linea e prendere Roma – Lido per 5 fermate – scendere stazione Casal Bernocchi – a piedi per 200 metri fino a fermata bus Garra/Scuola (77373) – prendere linea 13 per 5 fermate – scendere fermata Stoppa/Carotenuto (80596) – a piedi per 300 m fino al Parcheggio di via Erminio Macario, all’altezza del civico n. 60; 
    http://www.agenziamobilita.roma.it/it/cerca-percorso.html
     

indicazioni per l’ingresso da via Cristoforo Colombo n. 1671, incrocio via di Malafede*:

  • con i mezzi pubblici
    dalla Stazione Termini,
    prendere Metro B (direzione Laurentina) per 10 fermate – scendere Stazione Eur Fermi - prendere bus linea 709 per 8 fermate e scendere a Colombo/Malafede (79468) – proseguire per 150 mt. verso l’ingresso della Tenuta di Castelporziano;

    dall’Aeroporto di Fiumicino, prendere Treno FL1 direzione Settebagni per 8 fermate – scendere Stazione Ostiense – proseguire a piedi per 140 metri fino a fermata Metro B Piramide – prendere Metro B (direzione Laurentina) per 6 fermate – scendere Stazione Eur Fermi – prendere bus linea 709 per 8 fermate e scendere a Colombo/Malafede (79468) – proseguire per 150 mt. verso l’ingresso della Tenuta di Castelporziano.
    http://www.agenziamobilita.roma.it/it/cerca-percorso.html

* Nei pressi dell’ingresso della Tenuta di via Cristoforo Colombo n. 1671, incrocio via di Malafede, non esiste possibilità di parcheggio per i mezzi privati.

Dichiaro di avere preso visione delle avvertenze e di impegnarmi a rispettare le prescrizioni relative alla visita e proseguo con la prenotazione