Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • IL MUSEO CHE CAMBIA
    IL MUSEO CHE CAMBIA
    corso di formazione per insegnanti e operatori di settore
    Roma - Iniziative Speciali, dal 16/04/16 al 17/04/16
  • IL MUSEO CHE CAMBIA
    IL MUSEO CHE CAMBIA
    corso di formazione per insegnanti e operatori di settore
    Roma - Iniziative Speciali, dal 16/04/16 al 17/04/16

IL MUSEO CHE CAMBIA. corso di formazione per insegnanti e operatori di settore

Roma
Iniziative Speciali

 

Corso di formazione per insegnanti e operatori di settore, organizzato dai Servizi Educativi della Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, in collaborazione con CoopCulture e Artebambini, che ha come oggetto la conoscenza e la scoperta del Museo attraverso le sue parti visibili e invisibili, i percorsi e le opere che ci sono e quelle che ci saranno.

In occasione infatti del nuovo progetto di riallestimento, si è pensato di proporre come esperienza didattica l'aspetto mutevole e fluido che sempre dovrebbe caratterizzare l'istituzione museale nel senso contemporaneo del termine, alla scoperta dei suoi meccanismi e dei suoi  ingranaggi attraverso forme espressive diverse.

Le arti d’altro canto sono esperienza allo stato puro che coinvolgono la mente, il corpo e il cuore; che si alimentano di emozioni ma anche di tecnica, che inducono a cogliere nessi tra il mondo interiore e la realtà, che predispongono alla riflessione e infrangono gli stereotipi, che coniugano bellezza e passione. 

Il museo dovrebbe essere il luogo dove arte e crescita coesistono, essere portatore d’interessi e promotore di esperienze, uno spazio che suscita e facilita le scoperte. 

Il museo che cambia modifica quindi anche il modo di vedere, diventa una palestra d’incontri, un luogo privilegiato per una scoperta attiva, uno spazio di infinite relazioni possibili.

Durante le due giornate previste, si vivrà l’arte come una preziosa chiave che apre le porte della narrazione, del fare attivo, dello stupore, del piacere di scoprire.

Le mattine saranno dedicate alle visite condotte dagli storici dell'arte della Galleria. Con l’obiettivo di esplorare in una prospettiva tutta “da dentro” sia le sale in allestimento, sia le parti normalmente chiuse al pubblico come i Depositi .

Nei pomeriggi invece gli operatori didattici di Coopculture insieme ai pedagogisti di Artebambini guideranno i partecipanti “all'imparare facendo” mediante specifici laboratori appositamente progettati per i temi affrontati durante il corso.

 

Consulta il programma delle giornate nella sezione TARIFFE.

 

Info e Prenotazioni

Coopculture e Artebambini sono enti accreditati dal MIUR per attività di formazione di alta valenza pedagogica.

Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili

848.082.408 da lunedì a venerdì 9.00 · 13.00 | 14.00 · 17.00 sabato 9.00 · 14.00

IL MUSEO CHE CAMBIA
corso di formazione per insegnanti e operatori di settore

Coopculture

Dove


Roma

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

 

Viale delle Belle Arti, 131

chiudi

IL MUSEO CHE CAMBIA
corso di formazione per insegnanti e operatori di settore


Roma

Coopculture

Tariffe

Pacchetto
    • TARIFFE

    Euro 120,00 per entrambe le giornate

    Euro 4,00 speciale biglietto di ingresso ridotto al Museo per ciascuna giornata

     

     

    • PROGRAMMA DELLE GIORNATE

    16 Aprile, dalle ore 10 alle ore 17

    1^ giornata

    mattina ore 10 - 13

    Il Museo che si vede

    Dopo la presentazione del corso verranno mostrate le diverse fasi allestitive che hanno caratterizzato la GNAM, nei diversi periodi storici, motivandone scelte e contesti. Al termine i partecipanti verranno condotti nelle sale dove potranno vedere direttamente il backstage dei lavori in corso.

    A cura di Massimo Minnini.

     

    pomeriggio ore 14 - 17

    Laboratori

    Tessere storie in forma di poesia visiva

    Un laboratorio per sperimentare forme di comunicazione visiva che intendono anche farsi leggere rompendo i confini fra letteratura e arti visive, fra pagina e quadro, fra parola e immagine.

    A cura di Marco Dallari.

     

    L'arte tra le pagine: Mondrian, Calder, Munari

    Libri portatili, sculture da viaggio, mobiles tascabili ispirati ai grandi artisti del XX secolo per portarsi a casa, a scuola, in biblioteca un "pezzo" d'arte.

    A cura di Mauro Speraggi.

     

     

    17 Aprile, dalle ore 10 alle ore 17

    2^ giornata

     mattina ore 10 - 13

    Il Museo che non si vede

    Due percorsi speciali, uno sul museo e le sue donazioni tra passato e presente, facendo il punto sulle evoluzioni al riguardo nei confronti delle politiche gestionali anche alla luce dell'intervenuta riforma del MIBACT, a cura di Marcella Cossu e l'altro con la visita di una parte del museo normalmente non aperta al pubblico: i Depositi, a cura di Paolo Castelli.

     

    pomeriggio ore 14 - 17

    Laboratori

    Miniseum: il museo in scatola

    40 centimetri quadrati, pochi oggetti, qualche foto, colori, fili sottilissimi, immagini pescate da vecchi album questi gli ingredienti per costruire micromondi immaginari ispirati all'opera di Joseph Cornell tra surrealismo e dadaismo.

    A cura di Paola Ciarcià.

     

    Arteinparole

    Arte come parola e come componimento: le metafisiche di De Chirico diventano un haiku giapponese e i quadri di Balla occasioni di esercizi di stile, fino alle pagine istoriate con la tecnica del caviardage o con le cancellature di Isgrò.

    A cura di CoopCulture.

chiudi