Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Cà Rezzonico
    Tiepolo Nero
    Opera grafica e matrici incise
    news Cà Rezzonico

Tiepolo Nero. Opera grafica e matrici incise

 

Fino al 14 Ottobre 2012

La mostra, nata dalla fattiva collaborazione di tre istituzioni, è curata da Lionello Puppi e Nicoletta Ossanna Cavadini. Inaugurata al m.a.x. museo di Chiasso a fine 2011 e trasferita ad Aprile 2012 all’Istituto Nazionale della Grafica di Roma,  aprirà a Venezia, nelle sale di Ca’ Rezzonico nel mese di Luglio 2012.
Si tratta di una importante occasione di approfondimento su dei materiali artistici tutto sommato ancora poco noti, eppure di assoluta rilevanza per lo studio della storia dell’arte. Matrici e incisioni, le prime, quelle in rame, tutte di proprietà della Fondazione Civici Musei di Venezia e fatte oggetto di un attento restauro da parte dell’Istituto Nazionale della grafica, saranno messe tra loro a confronto, per permettere di valutare la qualità altissima dei risultati raggiunti da questo straordinario e raffinato autore, innovatore anche in questo genere, grazie alla sua appassionata ricerca di preziosi risultati tecnici e di rare abilità espressive.  Ed è proprio sulla straordinarietà delle matrici in rame di Giovanni Battista Tiepolo, che la mostra rivela l’originalità della sua proposta scientifica, documentando al meglio la “grandissima immaginativa” del pittore veneziano: un’autentica sorpresa, il cui valore artistico e scientifico è solo da pochi anni che in Italia conquista l’attenzione degli studiosi e la curiosità del grande pubblico.