Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • STEFANO TONDO. ORIOR - Frammenti di spazio
    STEFANO TONDO. ORIOR - Frammenti di spazio
    In occasione della Notte bianca di Firenze
    Firenze - Grandi Eventi, 30/04/2015

STEFANO TONDO. ORIOR - Frammenti di spazio. In occasione della Notte bianca di Firenze

Firenze
Grandi Eventi

 

In occasione della Notte Bianca 2015 a Firenze, stART_art projects presenta alla Sinagoga e Museo Ebraico di Firenze l’installazione ORIOR - Frammenti di spazio di Stefano Tondo, che dialogherà per una notte con lo spazio suggestivo del Tempio Israelitico inserendosi anche all’interno del progetto Firenze Capitale dell’Esotismo curato dalla Comunità Ebraica.

Orior è parola latina che significa nasco, sorgo - spuntare, cominciare, alzarsi, quasi a racchiudere in sé l’idea della radice delle cose. Da qui derivano parole come Oriente (il luogo dove sorge il sole) e, allo stesso tempo, orto (il luogo dove la terra dà i suoi frutti), e ancora origine. I lavori della serie Orior sono ottenuti sagomando sottili lastre di ottone, una materia che non ha spessore, una materia luminosa che non suggerisce una natura organica ma un’energia primordiale. Dietro ogni forma è posizionato un dispositivo, completamente nascosto alla vista, che emette un’onda sonora a bassa frequenza (non udibile ad orecchio umano). L’onda sonora fa entrare in vibrazione ciascuna delle lastre. L’effetto che si ottiene è un leggero tremito delle forme e il generarsi di un suono profondo e carico di suggestioni.

Nell’installazione realizzata appositamente per questa occasione, Orior - Frammenti di spazio, due lastre rettangolari sono collocate davanti alle porte del tempio. La loro superficie appare come una teoria di fosfeni, un frammento ritagliato da uno spazio infinito...

link:

Info e Prenotazioni

Note : Ingresso gratuito.

sinagoga.firenze@coopculture.it 

055 2346654

STEFANO TONDO. ORIOR - Frammenti di spazio
In occasione della Notte bianca di Firenze


Firenze

Coopculture

Tariffe

Pacchetto
  • Ingresso gratuito.

chiudi