Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Daniel Buren
    Daniel Buren
    come un gioco da bambini, lavoro in situ, 2014-2015, madre, napoli - #1
    Napoli - Mostre, dal 25/04/15 al 31/08/15
  • MADRE
    Daniel Buren
    come un gioco da bambini, lavoro in situ, 2014-2015, madre, napoli - #1
    MADRE, dal 25/04/15 al 31/08/15

Daniel Buren. come un gioco da bambini, lavoro in situ, 2014-2015, madre, napoli - #1

Napoli
Mostre

 

Il museo Madre è lieto di presentare il primo dei progetti che, nel corso del 2015, saranno appositamente commissionati all’artista francese Daniel Buren (Boulogne-Villancourt, 1938) e che celebrano la relazione fra il museo e il suo pubblico, tra l’istituzione e la sua comunità. Uno dei massimi artisti contemporanei, Daniel Buren è autore di un’opera in cui la valenza visiva è sempre associata a quella teorica, e il cui elemento emblematico potrebbe essere riassunto nella sua comprensione e utilizzo della nozione di in situ: espressione con cui l’artista stesso indica la stringente interrelazione fra i suoi interventi e i luoghi espositivi o urbani in cui essi sono realizzati. Buren, che ha basato tutta la sua produzione su una stoffa da tende a righe di 8,7 cm, alternativamente bianche e colorate, ha progressivamente accostato la realizzazione di opere museali a installazioni architettoniche in spazi pubblici. Profondamente legato anche alla città di Napoli, dove è intervenuto più volte, nel 1986 Buren  si aggiudica alla Biennale di Venezia il Leone d’Oro per il miglior Padiglione Nazionale.

Da aprile a agosto 2015 l’artista interverrà nella sala Re_PUBBLICA Madre con la grande installazione in situ intitolata Come un gioco da bambini (2014-2015, in collaborazione con Musée d’Art Moderne et Contemporain, Strasburgo). Con questo intervento Buren accoglie tutti i visitatori nella grande sala al piano terra del museo, trasformandola in uno spazio di gioco, un vero e proprio gioco di costruzioni a grandezza reale. L’opera – risultato della collaborazione fra l’artista e l’architetto Patrick Bouchain – si propone come un sottile dialogo con l’architettura, che diventa quasi viva, performativa: i visitatori hanno la possibilità di passeggiare all’interno di una città fatta di cerchi ipnotici (su cui appaiono le righe di 8,7 cm, segno distintivo delle opere dell’artista), archi colorati, torri cilindriche, basamenti quadrati, timpani triangolari, collocati simmetricamente fra loro quasi fossero parte dell’architettura stessa del museo, dotandola al contempo di una sua ipotetica ad alternativa potenzialità fantastica e immaginativa.

link:

bookshop
guardaroba
ristorante
caffetteria
sito accessibile

MADRE_Corner

Libri, free-press, eventi, Wi-Fi e altro ancora 

Lunedì, Sabato e Domenica

11.00 - 15.30

 

NEWS

Si informa che la collezione permanente, al secondo piano, non sarà momentaneamente fruibile, dal 5 al 16 dicembre, per consentire l'allestimento della mostra

dedicata a Gian Maria Tosatti, “Sette Stagioni dello Spirito”, a cura di Eugenio Viola,

opening 16 dicembre 2016, ore 19.00.

 

Info e Prenotazioni

lunedì-venerdì 9.00-18.00
sabato 9.00-14.00

+39 081 193 13 016

Daniel Buren
come un gioco da bambini, lavoro in situ, 2014-2015, madre, napoli - #1


Napoli

Coopculture

Tariffe

Biglietto d'ingresso
  • - Intero € 7
  • - Ridotto € 3.50
Altre Riduzioni
  • - Docenti di scuole statali; 
    - personale docente e non docente delle Università L’orientale di Napoli e Suor Orsola Benincasa, dell’Accademia di Belle arti di Napoli, del dipartimento DISPAC dell’Università degli Studi di Salerno previa esibizione di valido documento attestante la qualifica;
    - personale del Teatro stabile di Napoli, previa esibizione di valido documento attestante la qualifica, e visitatori che esibiscono un biglietto dello spettacolo in scena in una delle sale gestite dall'Associazione Teatro Stabile Della Città di Napoli (Mercadante, San Ferdinando, Ridotto): ingresso ridotto esteso a n° 1 accompagnatore.

     

    Gratuito

    - lunedì ingresso gratuito
    - Bambini fino a 6 anni, gruppi scuole, giornalisti con tesserino, insegnanti accompagnatori, docenti storia dell’arte, membri ICOM-ICROM, guide turistiche, possessori AMACI card; 

    - studenti delle Università L’orientale di Napoli e Suor Orsola Benincasa, dell’Accademia di Belle arti di Napol, previa esibizione di valido documento attestante la qualifica.

Scuole
    • Giallo Madre e i colori di Buren

    Performance a colori

    lunedì 14 marzo, ore 10.00

    Il laboratorio didattico gratuito, dedicato agli studenti della scuola primaria (età consigliata 5 - 9 anni), è progettato per guidare i bambini in un percorso multi-sensoriale alla scoperta dell'immaginario dell'artista francese Daniel Buren e all'intervento in situ Axer/Désaxer. Lavoro in situ, 2015, Madre, Napoli - #2. Al termine della visita, che comprende la lettura di brevi brani tratti dalla letteratura per l'infanzia e di piccole azioni, i partecipanti realizzeranno una performance a colori ispirandosi alla caleidoscopica policromia e alle forme geometriche dell'opera.

    Partecipazione gratuita
    Prenotazione obbligatoria
    al n. 081 193 13 016

    Ingresso al museo gratuito

Diritto di prenotazione
  • Singoli

    Consigliata, € 2.00

     

    Gruppi

    Obbligatoria, € 20.00 (min. 12 - max 30 persone)

     

    Scuole

    Obbligatoria, € 15.00 (min. 12 - max 30 studenti)

chiudi