Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola
    Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola
    Roma - Mostre, dal 03/12/13 al 06/01/14
  • Palazzo delle Esposizioni
    Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola
    Palazzo delle Esposizioni, dal 03/12/13 al 06/01/14

Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola

Roma
Mostre

 

Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola,  mostra ideata e curata da Marco Panella, prodotta da Artix in collaborazione con Coca-Cola Italia, Gruppo Cremonini e Montana, racconta venti anni di vita e costume italiani attraverso iconografia, stili e linguaggi della pubblicità del cibo e dei riti del mangiare. Oltre 300 immagini, rendono fruibile per la prima volta al grande pubblico un percorso ragionato che recupera un giacimento culturale che ha segnato la modernità italiana; immagini da osservare una ad una, cogliendone l'evoluzione dei paradigmi di comunicazione e, soprattutto, la portata evocativa ed emozionale; una storia visiva suggestiva, nella quale rintracciare i segni del cambiamento di un'Italia che corre veloce dalla Ricostruzione fino all'Austerity e che, nel cibo e nei modi del mangiare, trova un media fortissimo  e misura il suo affrancamento sociale.   

Il punto di osservazione scelto per il racconto de Il Cibo Immaginario è quello della memoria e del linguaggio estetico delle pubblicità del cibo che hanno sorriso agli italiani dalle pagine dei  rotocalchi, testate con milioni di copie vendute a settimana e che offrivano ai lettori una straordinaria sintesi tra informazione e lettura popolare d'evasione; da quelle pagine, le pubblicità del cibo precorrevano i tempi, ne esaltavano le tendenze, alimentavano un sistema di ambizione e di rincorsa sociale e, viste oggi, a distanza di decenni, ci restituiscono intatta l'immagine di una Nazione che aveva fiducia in se stessa e che, pur con tutti i suoi tratti d'ingenuità, era in cammino verso la modernità.   

Il linguaggio espositivo de Il Cibo Immaginario è quello dei materiali cartacei sopravvissuti e recuperati dalla dispersione, cercati e trovati nelle case e nelle cantine, nei mercatini del piccolo modernariato e sui siti di aste telematiche, materiale povero e al tempo stesso ricco di vita vissuta: riviste, dalle quali sono state tratte le inserzioni pubblicitarie, e poi depliant, cataloghi premio, agende per la casa, calendari, locandine, cartoline illustrate, fotografie, figurine, fumetti e, a completamento della memoria cartacea, una selezione di piccole latte pubblicitarie, oggetti ed utensili promozionali di quando la parola gadget non era ancora  entrata nell'uso quotidiano.   

L'impianto culturale della mostra ha raccolto le immagini in dodici grandi temi: dall'Italia che cambia il suo paesaggio domestico con nuove forme, oggetti e colori all'Italia dei baby boomer, dall'Italia del tempo libero all'Italia degli intenditori, dall'Italia che sogna con i concorsi a premio all'Italia che scopre il risparmio e le offerte speciali, dall'Italia che seduce all'Italia in famiglia e, in ultimo, a fine percorso, 28 fotografie restituiscono l'immagine dal vivo di com'era l'Italia alla quale quelle pubblicità parlavano e che, anche attraverso quelle pubblicità, sognava il suo futuro.   

Dal punto di vista pubblicitario, venti anni significano una produzione iconografica sterminata e l'evoluzione di stili completamente diversi, che distinguono la creatività di illustratori, grafici e pubblicitari che hanno saputo inventare linguaggi e suscitare emozioni; grandi firme alcuni, meno noti altri e sconosciuti altri ancora, tutti, però, artisti dell'immaginario ai quali va indistintamente il tributo di questo lavoro, che ha la pretesa di raccontare un po' di Italia e l'ambizione di far sorridere. - See more at: 
bookshop
guardaroba
ristorante
caffetteria
sito accessibile

 

 

 

Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell'Italia a tavola


Roma

Coopculture

Biglietteria

Biglietto d'ingresso
  • - Intero € 9.50
  • - Ridotto € 8
Altre Riduzioni
  • SCUOLE: €4.00 (min 10-max 25 dal mar al ven esclusi festivi) Il primo mercoledì del mese ingresso gratuito per gli under 30 dalle 14.00 alle 20.00 Gli studenti, ricercatori, dottorandi degli atenei romani (sia pubblici che privati), il venerdì e il sabato, dalle ore 19,00 fino alla chiusura della biglietteria,  hanno diritto ad acquistare il biglietto di ingresso alle mostre al prezzo di € 4,00     

    Biglietto ridotto per: - per giovani fino a 26 anni adulti oltre i 65 anni - insegnanti in attività - gruppi con prenotazione obbligatoria (minimo 10 persone - massimo 25 persone) - dal martedì al venerdì, giornalisti con regolare tessera dell'Ordine Nazionale (professionisti, praticanti,pubblicisti), gruppi convenzionati, forze dell'ordine e militari con tessera di riconoscimento.     

    Ingresso gratuito:- bambini fino a 6 anni - 1 accompagnatore per ogni gruppo prenotato - 1 accompagnatore ogni 10 studenti - disabile (accompagnatore gratuito) - guide turistiche Regione Lazio - accompagnatori turistici Regione Lazio- interpreti che accompagnano le guide- possessori tessera ICOM e ICROM.
Gruppi
  • Visite guidate per gruppi su prenotazione per max 25 partecipanti in ita/ing/fra/spa/ted 1 mostra € 100,00 - 2 mostre € 165,00
Scuole
  • Visite guidate per scuole su prenotazione per max 25 partecipanti in ita/ing/fra/spa/ted 1 mostra € 80,00 2 mostre € 130,00
Diritto di prenotazione
  • Prenotazione ingresso obbligatoria per gruppi (€ 30,00 - max 25 persone) e scuole €20.00

chiudi