Cerca nel sito :

 

Questo sito utilizza i Cookies Tecnici per migliorare e sviluppare il servizio per gli utenti e cookie di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies e come si possono controllare, leggi la nostra Privacy Policy/Dichiarazione sui Cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

  • Outsider in a box
    Outsider in a box
    personale di Dwora Fried
    Venezia - Mostre, dal 02/06/13 al 12/09/13
  • Museo Ebraico di Venezia
    Outsider in a box
    personale di Dwora Fried
    Museo Ebraico di Venezia, dal 02/06/13 al 12/09/13

Outsider in a box. personale di Dwora Fried

Venezia
Mostre

 


Il Museo Ebraico di Venezia é orgoglioso di annunciare Outsider in a box personale dell'artista Dwora Fried.
Potenti e provocatori e talvolta umoristici, i mezzi poliedrici di Dwora Field collocano persone, luoghi ed emozioni letteralmente “sotto vetro". Le opere, composte da scatoline in legno, pongono domande senza risposta sull'identità, le convinzioni e lo spazio. 
Esse ricreano scene immaginarie di rimozione, intrappolamenti e isolamento.
I confini di queste piccole scatole permettono all'osservatore di condividere il mondo intimistico dell’artista.

“Crescendo come ebrea a Vienna, mi sono sempore sentita una outsider e questa percezione viene riflessa nella mia arte“ - Spiega Dwora Fried - ”E’ questa sinora la mia opera più autobiografica; contiene elementi della mia vita di figlia, ebrea / viennese / lesbica, di un sopravissuto all’Olocausto".

Dwora Fried é nata e cresciuta a Vienna. Ha frequentato la Tel Aviv University ed élaureata alla scuola di Belle Arti Avni in Israele. Risiede a Los Angeles dal 1978, e lesue mostre sono state allestite a Londra, Vienna ed in tutta la California.

Il vernissage di svolgerà Domenica 2 Giugno alle ore 12.00 alla presenza dell'artista
bookshop
caffetteria

Alef, la libreria del ghetto: bookshop del museo specializzato in cultura e religione ebraica


NEWS
Aperitivo Kosher

Domenica 6 agosto, ore 19.30
concerto in terrazza

Concerto di Ombre Rosse Giazz Quintet

Gigi Rismondo - sax alto
Piero Bellini - tastiere
Paolo Pantaleoni - chitarra
Piero Gianotti - basso
Mario Scaglioni - batteria

Per resistere al caldo di questi giorni buona musica e aperitivo in terrazza!

Entrata libera fino ad esaurimento posti, vi aspettiamo!

 

Migration and Memory 
4 giugno - 30 agosto 2017

Migration and Memory, di Deborah Howard, propone al visitatore una forma di oggettivazione della memoria estremamente interessante ed al tempo stesso decisamente contemporanea nei contenuti e nelle forme. 
Quindi un’indagine sulla Memoria non solo rispetto al passato ma anche in relazione al presente attraverso oggetti che sottolineano un’assenza perché ci dice la Howard “… Una scarpa logora mantiene la presenza della persona che l’ha indossata e i diversi tipi di scarpe sono il segno del tempo e della storia, e simboli di età, sesso e culture”.
Deborah Howard è Associate professor of Painting all’Università di Denver in Colorado, ha esposto in molti stati americani e alcune sue opere sono conservate allo Holocaust Art Museum Yad Vashem a Gerusalemme.

Info e Prenotazioni

+39 041 715 359

Outsider in a box
personale di Dwora Fried


Venezia

Coopculture

Biglietteria

Visite Didattiche e altri servizi acquistabili
  • Si accede con biglietto ingresso museo e sinagoghe

chiudi